lunedì 15 febbraio 2016

Recensione: Everneath di Brodi Ashton

Etichette: , , , , , , , , ,
recensione review everneath brodi ashton

Buongiorno lettori e buon inizio settimana!
Oggi vi porto la recensione di Everneath di Brodi Ashton, edito da De Agostini che è uscito il 26 Gennaio scorso.
Avevo questo libro nella wishlist di Goodreads da un po', quando l'ho scoperto non era ancora in programma che arrivasse in Italia, però, dato che la lista dei libri da leggere era già lunga, non avevo voglia di cimentarmi con la lettura in lingua e così l'ho tenuto lì, in attesa. Immaginate la mia felicità quando ho scoperto che sarebbe arrivato in Italia!
Purtroppo avevo aspettative altissime per questo libro, forse decisamente troppo alte, che hanno iniziato a vacillare vedendo le recensioni proprio su Goodreads, e infatti già dall'inizio mi sono resa conto che non ne sarei stata felice.

recensione review everneath brodi ashton
EVERNEATH
Brodi Ashton

recensione review everneath brodi ashton

Editore: De Agostini
Prezzo: Rilegato 14,90€, Ebook 6,99€
Pagine: 416
Serie: Everneath #01

Trama: Per settimane Nikki Bennett è scomparsa nel nulla, spezzando il cuore ai genitori, agli amici e soprattutto a Jack, il suo fidanzato. E ora è tornata senza nemmeno una parola, una spiegazione. 
Perché una spiegazione razionale per ciò che le è successo non c'è. Nikki è stata risucchiata all'inferno, un luogo disperato e crudele in cui un immortale si è innamorato di lei e si è nutrito delle sue emozioni. 
Adesso, però, Nikki ha la possibilità di riprendersi la sua vita e Jack per sei mesi, sei mesi soltanto. Prima che l'inferno la reclami di nuovo, e questa volta per sempre.


RECENSIONE

Come detto prima, per questo libro avevo aspettative altissime sopratutto perché non mi era mai capitato che un libro che volessi leggere in lingua venisse edito in Italia, perciò non potevo che fare i salti di gioia. Purtroppo, prima di iniziare a leggere il libro, ho voluto dare un'occhiata alle recensioni su Goodreads e forse non è stata una grande mossa: i voti erano calati da quando lo avevo messo in wishlist e ho cominciato a temere che potesse essere un buco nell'acqua. Beh, non lo è stato completamente, però di sicuro non è nemmeno entrato nella lista dei libri da comprare cartacei.

L'inizio del libro è strano: vengono citati Tunnel, Eterni, il Ritorno (sì, con la lettera maiuscola), ma non viene data nessuna spiegazione di che cosa si tratti effettivamente. Ci si arriva eh, anche in pochi capitoli direi, ma la sensazione che ho avuto è che l'autrice abbia voluto creare un velo di mistero senza riuscirci pienamente. Inoltre, fin dall'inizio sono stata messa in difficoltà da una scrittura poco scorrevole, con periodi brevi e concisi... non so se è lo stile dell'autrice o una scelta di traduzione, in ogni caso ci si abitua in fretta, dopodiché la lettura scorre veloce. Anche troppo.

Everneath è uno di quei libri con un infinito potenziale e che poi si concludono in niente.
Gran parte della storia è una descrizione di quotidianità in cui succede poco e nulla; lo sviluppo dell'intreccio arriva soltanto intorno al 70% del libro e tutto in una volta, come se a quel punto l'autrice avesse fretta di concludere.
Ho trovato i personaggi piuttosto piatti e con poca personalità, fatta eccezione per Cole che, dovendo essere quello senza cuore, si dimostra più spesso degli altri manifestando dei sentimenti profondi e contrastanti per Nikki.
I personaggi secondari sono inesistenti, così come le descrizioni degli ambienti e dei sentimenti... è tutto molto piatto. Perfino la professoressa risulta poco credibile per la velocità con cui si mette al servizio degli "eroi" senza fare domande.

Comunque, la cosa che alla fine mi ha davvero fatto crollare il tutto è la motivazione per cui Nikki sceglie l'Everneath. Da come ne si parla nel libro sembra che la scelta di andare con Cole sia derivata da un evento che la distrugge così nel profondo da voler praticamente morire. Cosa potrà mai essere di così tragico? La risposta è... niente. Non vi dirò che cosa la spinge a compiere questa scelta, ma le sue motivazioni sono talmente campate per aria che non sono nemmeno credibili.

Bon, mi sono dilungata anche troppo. Darò sicuramente una possibilità ai libri a seguire (magari il prossimo lo leggo in inglese), perché io sono TeamColee sono comunque curiosa di sapere cosa ne verrà fuori.
Forza ditemi la vostra! Lo avete già letto? Cosa vi aspettate o aspettavate?


Brodi Ashton - Everneath:

1. Everneath, 2016
1,5. Neverfall (inedito)
2. Everbound (inedito)
3. Evertrue (inedito)



Nessun commento:

Posta un commento