venerdì 18 marzo 2016

Recensione: Shadowhunters - Signora della Mezzanotte di Cassandra Clare

Etichette: , , , , , , , ,
recensione review shadowhunters dark artifices lady midnight signora della mezzanotte cassandra clare

Benvenuti in questo giorno di festa (o funesto giorno, in base ai punti di vista) cari lettori! Perché parlo di questo giorno come bello e brutto, la risposta è nel titolo di questo post: sto scrivendo la recensione (rigorosamente senza spoiler) di Shadowhunters - Signora della Mezzanotte di Cassandra Clare, edito da Mondadori il 15 di questo mese, e non potrei essere più felice né più triste!
Volete saperne di più? Continuate a leggere ;)
NB: cercherò di essere il più sintetica possibile, ma spero che abbiate voglia di leggere qualche parola in più. - Nota aggiuntiva scritta a recensione conclusa: è un tema. Non abbandonatemi però, voglio davvero sapere cosa ne pensate!

recensione review shadowhunters dark artifices lady midnight signora della mezzanotte cassandra clare
SHADOWHUNTERS - SIGNORA DELLA MEZZANOTTE
Cassandra Clare

recensione review shadowhunters dark artifices lady midnight signora della mezzanotte cassandra clare

Editore: Mondadori
Prezzo: Rigido 19,00€, Ebook 9,99€
Pagine: 696
Serie: Dark Artifices #01

Trama: Los Angeles 2012. Sono passati cinque anni da quando Emma Carstairs ha perso i genitori, barbaramente assassinati. Dopo il sangue e la violenza a cui ha assistito da bambina, la ragazza ha dedicato la sua vita alla lotta contro i demoni ed è diventata la Shadowhunter più talentuosa della sua generazione. Non ha però mai smesso di cercare coloro che hanno distrutto la sua famiglia e, quando si rende conto che l'unico modo per arrivare ai colpevoli è quello di allearsi con le fate, da anni in lotta con gli Shadowhunters, non si tira indietro. È una partita molto pericolosa, ma Emma, insieme a Julian, suo migliore amico e parabatai, ha tutte le intenzioni di giocarla fino in fondo. Non solo la ragazza potrebbe finalmente vendicarsi, ma per Julian si apre la possibilità di riabbracciare il fratello Mark, che anni prima era stato costretto a unirsi al Popolo Fatato. Inizia così una corsa contro il tempo, un'indagine ricca di colpi di scena, dove i bluff e i doppi giochi non mancano e i sentimenti più profondi sono messi a dura prova. Compreso quello che lega Emma e Julian, forse di natura diversa rispetto a quel legame puro, unico e indissolubile che dovrebbe unire due parabatai: un sentimento che la Legge non accetta. Questa è un'edizione speciale con il racconto in esclusiva La festa di fidanzamento.


RECENSIONE

Avete presente quando da bambini desideravate tantissimo quel giocattolo e mamma e papà ve lo promettevano per Natale (se facevate i bravi) e voi cominciavate il conto alla rovescia sentendo sotto la pelle quella specie di elettricità che vi mandava su di giri perché ogni giorno che passava era più vicina la mattina di Natale (anche se magari mancavano mesi) quando avreste finalmente potuto mettere le mani sul vostro desiderio?
Ecco, per me l'attesa de Signora della Mezzanotte è stata proprio così: quando ho avuto fra le mani il Kobo con la copertina del libro pronta per essere girata non ho avuto la forza di volontà di dire: "Aspettiamo che esca almeno il secondo", mi ci sono fiondata come se non bevessi da mesi e finalmente incontrassi un'oasi nel deserto.

Non avendo avuto il tempo di rileggere Città del Fuoco Celeste devo ammettere che inizialmente non ricordavo molto di Emma e Julian. Se ci aggiungiamo che non ho finito di leggere Le Cronache dell'Accademia (lo so, sono senza speranze) ho avuto un po' di difficoltà a far quadrare le iniziali informazioni e i riferimenti che venivano dati circa gli eventi accaduti tra la fine di CdFC e questo nuovo libro.

Emma è un personaggio molto diverso da Clary e Tessa, lei è cresciuta come Shadowhunters, fa parte di questo mondo nella sua interezza quindi non si approccia con sguardo diffidente verso tutto ciò che incontra. Ãˆ divertente e pungente, è coraggiosa e capace ma non ostenta mai queste sue qualità.
Julian ho fatto un po' fatica a inquadrarlo, lui non è un Herondale (sebbene per discendenza un pochino ino ino lo sia), però ha molto di Jace e anche di Will. Il mettere il bene degli altri sempre davanti al proprio, l'amore viscerale per la persona amata che ti porta ad odiare te stesso e anche coloro a cui vuoi bene perché ad un certo punto diventano un ostacolo. Il rigoroso e controverso modo di temere la legge, che seppure dura è legge, ma se non è una buona legge allora non può considerarsi tale.
Mark è un personaggio complesso, ma che a mio parere svelerà tutto il suo potenziale nei libri a venire. Stesso discorso vale per Cristina che ci da un accenno del suo passato, ma come cacciatrice viene esplorata poco.
La difficoltà maggiore fra i personaggi, per me, è stata memorizzare e identificare tutti i fratelli. Capisco la necessità di una famiglia numerosa (e devastata) per formare il personaggio di Julian, però penso che la Clare avrebbe potuto sforzarsi un po' di più coi nomi. Ty, Tavvy, Livvy... sembra uno scioglilingua.

La storia ingrana bene e inizia a farsi interessante intorno al 25% del libro, molto prima rispetto a Città di Ossa e una cosa che ho particolarmente apprezzato è che non ci siano parti superflue: ogni pagina ha un significato per la storia. Inoltre, una cosa che decisamente è a favore dell'Istituto di Los Angeles rispetto a quello di New York, è il non aberrare la tecnologia, nonostante le regole del Conclave. Computer e cellulari non sono visti come demoni da esorcizzare, ma come mezzi per migliorare il rendimento delle missioni. Due pollici in su per loro!
Riguardo proprio le regole del Conclave (o Enclave - ancora non ho capito la differenza, in TID Enclave era la versione britannica di Conclave, qua ne parlano come se fossero due organi distinti. Se qualcuno lo sa commenti dandomi la risposta!) devo dire che l'autrice ha fatto un lavoro superbo quando ha costruito la società Shadowhunters perché ogni volta che c'è qualcuno che non infrange una legge io sono lì che dico: "Cavolo, io la infrangerei", ma poi ci penso e mi rendo conto che probabilmente - crescendo in una società così quadrata - probabilmente anche io sarei meno incline a comportamenti mal visti.
La trama è intrigante e non scontata, tiene col fiato sospeso fino all'ultimo e i colpi di scena sorprendono e sono molto ben graditi e se fin dal prologo capiamo che alcuni personaggi non saranno solo di contorno, vi assicuro che una volta giunti alla fine rimarrete in posa stile "L'urlo di Munch" per un po'.
La soluzione del caso e i vari colpi di scena che si susseguono arrivano come un fulmine a ciel sereno. Chiamatemi ingenua, ma io proprio non mi aspettavo certe cose.

Se non avete letto le Cronache dell'Accademia e non avete intenzione di iniziare a breve questo volume io vi consiglio di leggerle. Non tanto perché Simon abbia un grande ruolo qui, ma perché alcuni riferimenti saranno più chiari e non solo...
Commento riguardo al finale, senza spoiler: io capisco che i finali non possano essere tutti rose e fiori perché bisogna pur invogliare la gente a comprare il volume successivo, ma perché i personaggi (di qualunque serie) preferiscono mantenere i segreti con le persone che amano anziché condividerli? Non capirò mai la cosa: "Non te lo dico per proteggerti".
E soprattutto: perchè la Clare ha deciso di alternare due serie? Cos'è questo sadismo? Ci rendiamo conto che prima del 2018 (?) non saprò come finisce la storia di Emma?

Forza, ditemi cosa ne pensate! Lo avete letto o lo leggerete?

Cassandra Clare - Shadowhunters, Dark Artifices:

1. Signora della Mezzanotte, 2016
2. Lord of Shadows, 2017?
3. The Queen of Air and Darkness, 2018?



9 commenti:

  1. Prima del 2020?? Ecco adesso sono molto triste.. Cmq anch'io non potrei aspettare l'uscita del prossimo volume.. Inizieró a breve questo libro e sicuramente anch'io alla fine farò l'urlo di munch.. Grazie per la esaustiva recensione, invoglierebbe a leggere l'intera saga anche a chi non l'ha fatto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì, la Clare ha deciso di alternare questa serie al seguito delle Origini *sospiro*
      Grazie mille per per le belle parole, mi fai emozionare *blush*

      Elimina
    2. In realtà dovrebbe finire nel 2018. L'ordine di pubblicazione non è proprio alternato, in quanto il primo di The Last Hour (seguito delle Origini) uscirà DOPO il secondo libro di The Dark Artifices, in uscita programmata per maggio 2017. Considerando che dovrebbe pubblicare 2 libri all'anno (quindi uno verso aprile-maggio, l'altro verso ottobre-novembre), il finale di The Dark Artifices dovrebbe uscire nel 2018.

      Come ha scritto Cassandra, l'ordine sarà:
      Lady Midnight (The Dark Artifices 1) March 8 2016
      Tales from the Shadowhunter Academy (print edition) Fall 2016
      Lord of Shadows (The Dark Artifices 2) May 2017 (tentative)
      Chain of Gold (The Last Hours 1)
      Queen of Air and Darkness (The Dark Artifices 3)
      Chain of Iron (The Last Hours 2)
      Chain of Thorns (The Last Hours 3)

      Non è niente di ufficiale (a parte le uscite fino al 2° di The Dark Artifices) ma è molto probabile che sia così, visto che il primo di THL è in uscita per il 2017, come Lord of Shadows.

      PS: il secondo libro di The Dark Artifices si intitolerà Lord of Shadows, non Prince of Shadows.

      Elimina
    3. Grazie mille per queste nuove info, correggo subito il post.
      Le ultime notizie che avevo ricevuto io erano quelle che ho riportato, in ogni caso spero tu abbia ragione!

      Elimina
    4. Sisi, Cassandra l'ha scritto a gennaio 2016 su Twitter l'ordine di pubblicazione dei libri e lo sta ripubblicando in questi giorni sulla sua pagina Tumblr e Twitter. Per le date di pubblicazione, si sanno con certezza fino al 2017, dove ad aprile/maggio uscirà Lord of Shadows e ad ottobre/novembre The Last Hour 1. Per gli altri si suppone prosegua alternandoli, quindi che The Dark Artifices finisca nel 2018

      Elimina
  2. Aspettare? Il 15 ero già libro in mano immersa nella lettura!
    Adoro il mondo creato dalla Clare,i suoi personaggi e anche questa volta non sono stata delusa dalla storia,ogni elemento si incastra perfettamente.Mi piacciono davvero tanto Emma e Julian!!
    E sul finale,bocca mia taci...non posso che sottoscrivere ogni tua parola!
    Però benedetto cielo questa questione delle date di pubblicazione non volevo sentirla,credevo di dover aspettare anno prossimo e già mi sembrava un tempo infinito..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ti capisco quando dici "E sul finale,bocca mia taci", ero lì lì che stavo per scrivere una cosa e poi mi sono dovuta trattenere!
      Il libro per me è uno dei migliori che ha scritto fin'ora, di molto superiore a TMI, in questo momento ha guadagnato il secondo posto dietro a "La Principessa" di TID.

      Elimina
  3. Concordo con voi,finale dal quale devo più o meno riprendermi,anche se ero quasi certa che lì sarebbe andata a parare!
    Chissà cosa si inventerà per sbrogliare tutta la situazione..lo scopriremo solo vivendo..ma a lungo si spera,perchè l'attesa sarà lunga!
    Per evitare spoiler mi limiterò a dire che questa storia mi è davvero piaciuta tanto e nonostante si ritrovino vecchi personaggi i nuovi mi hanno presa totalmente da non lasciare spazio a rimpianti o mancanze.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io mi aspettavo una cosa su tre del finale, e ne ero praticamente certa perché è una costante di ogni libro, soprattutto della Clare.
      Sono d'accordissimo con te quando dici di non aver sentito la mancanza dei vecchi personaggi: è tutto costruito così bene che sei cosciente della loro esistenza senza che siano davvero presenti.

      Elimina