venerdì 13 maggio 2016

How It Was #05

Etichette: , , , , ,
How it Was 


E siamo ad un nuovo venerdì lettori. Com'è stata la vostra settimana?
La mia decisamente travagliata, ma sono riuscita a iniziare e finire almeno due libri quindi non tutto è andato sprecato xD
Questa giornata in particolare è iniziata in modo stranissimo, prima mio padre è venuto a svegliarmi (cosa che non fa mai) perché temeva stessi male/fossi morta dato che alle dieci non mi ero ancora svegliata (di solito mi sveglio intorno alle otto e mezza). C'è mancato poco che morissi davvero per lo spavento.
Poi però, mentre ero in pigiama davanti alla mia tazza di succo, suona il citofono e indovinate un po'? Era il corriere che mi ha portato il premio del primissimo giveaway che ho vinto! Seeker! Magari domani vi faccio un post, ma comunque potete vedere la foto sulla pagina Facebook del blog.

E ora veniamo al confronto di oggi, che vi presenta... "Infinito +1" di Amy Harmon edito da Newton Compton. Come potete capire dalla mia recensione (che trovate qui) questa lettura mi ha lasciata un po' combattuta: mi è piaciuta moltissimo da un certo punto di vista, mentre dall'altra l'ho trovata un po'... boh, banale. Immagino mi toccherà rileggerlo per un parere più obiettivo xD
amy harmon infinito +1 infinity + one newton compton

E che dire? Non c'è molto da dire in realtà, perché scommetto che sapete già a quale delle due va il mio voto, vero? Ovviamente è quella originale!
Sebbene abbiano mantenuto il titolo fedele all'originale, la Newton come sempre punta sul cuore rosa delle lettrici... il libro mescola magnificamente musica e matematica, cosa c'era di sbagliato nella prima che non piaceva al nostro editore? Proprio non capisco.

Voi cosa ne dite? Non mi lasciate sola con la mia scelta vero?

Scosse la testa, evidentemente deciso a lasciar perdere. «Qual è il tuo tipo, Finn? Finora non mi pare che tu ne abbia uno». «Non lo so. Alta, magra, intelligente. Silenziosa. Brava con i numeri». Finn alzò le spalle.
«Hai descritto un righello, non una ragazza».


4 commenti:

  1. Quella originale è decisamente meglio. Non capisco perché le case editrici italiane volgiano a tutti i costi una ragazza dallo sguardo intenso, sulle copertine. Certo, non dico che siano inguardabili come cover, però molte volte non fanno intuire niente della storia. Cosa che va solo contro l'interesse del libro stesso >.<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poi la Newton in particolare è campionessa nel "Ridicolizziamo la cover" -.-"

      Elimina
  2. Ciao Ink, si settimana travagliata anche la mia! Infinito+1 ce l'ho in ebook ma non l'ho ancora letto sinceramente, arrivera' il suo momento! Per quanto alla cover, ovvio che preferisco l'originale che e' molto piu', come dire, ehm... Originale XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, leggilo che voglio sapere cosa ne pensi! Io dovrò sicuramente rileggerlo perché non è possibile che abbia tirato giù così tante citazioni da un libro che mi è piaciuto a metà xD

      Elimina