lunedì 30 maggio 2016

Recensione: Beastly di Alex Flinn

Etichette: , , , , , , , ,
Recensione 


Buon inizio settimana lettori, come state? Piove anche da voi? Qua si continua con il meteo autunnale, ma per fortuna in casa la temperatura resta stazionaria.
Ieri mi sono dimenticata di dirvi che sono tornata online dopo aver formattato, aggiornato, riaggiornato e riaggiornato ancora il pc e adesso funziona tutto a meraviglia: la cosa migliore? Anche la mia carissima tavoletta grafica ha ripreso a funzionare correttamente.
Comunque veniamo a noi! Settimana scorsa è stato lanciato il teaser trailer del nuovo film Disney de "La Bella E La Bestia" in uscita a Marzo 2017, e da quel momento io e la mia amica Giuliana siamo entrate proprio in trip e tra citazioni e commenti ci siamo date alla lettura (per lei) e rilettura (per me) di Beastly di Alex Flinn ed edito da Giunti che ora vi recensisco!

recensione review beastly alex flinn giunti
BEASTLY
Alex Flinn

recensione review beastly alex flinn giunti

Editore: Giunti
Prezzo: Rigido 15,00€, Tascabile 6,90€, Ebook 3,99€
Pagine: 384
Serie: The Kendra Chronicles #01

Trama: Kyle Kingsbury, ricco, bello e popolare si prende gioco di una ragazza piuttosto bruttina della sua classe di nome Kendra, che in realtà è una vera e propria strega in incognito. Lei allora lo maledice per la sua cattiveria, tramutandolo in una bestia; gli concede però due anni per rompere l'incantesimo, perché pochi istanti prima di trasformarsi, Kyle compie un atto di gentilezza, donando alla ragazza della biglietteria una rosa che la sua partner si era rifiutata di indossare per il ballo. L'unico modo di rompere l'incantesimo e ritornare alla sua bellezza è per Kyle amare ed essere corrisposto.


RECENSIONE

Premessa: vi prego di perdonarmi se con questa recensione mi dilungherò un po' e scaverò un po' nei dettagli (senza fare spoiler), ma la fiaba de "La bella e la bestia" è la mia preferita da sempre e mi capita così di rado di leggere qualcosa al riguardo che voglio spendere qualche parola extra per questa piccola meraviglia che è Beastly.
Bene, ora mettetevi comodi e premete play sul video qui e lasciatevi trasportare dalla voce di questo narratore...


La rosa che gli aveva offerto la fata era davvero una rosa incantata e sarebbe rimasta fiorita fino a che il principe avesse compiuto 21 anni. Se avesse imparato ad amare e fosse riuscito a farsi amare a sua volta prima che fosse caduto l'ultimo petalo, l'incantesimo si sarebbe spezzato; in caso contrario sarebbe rimasto una bestia per sempre. Con il passare degli anni il principe cadde in preda allo sconforto e perse ogni speranza... chi avrebbe mai potuto amare una bestia?
La prima cosa da dire su Beastly è che è una fiaba moderna: fin dalle prime pagine dalle parole dell'autrice scaturisce l'atmosfera fiabesca che ci avvolge come una calda coperta in un giorno di pioggia. Si ha subito la sensazione di essere a casa, in un luogo conosciuto che ci porta un po' di nostalgia.
La lettura è talmente scorrevole che le pagine ti scivolano tra le dita e quando poi alzi lo sguardo ti sorprendi di quanto hai letto in così poco tempo. Lo stile dell'autrice poi contribuisce in modo particolare perché è gioviale, ma non cerca di simulare un gergo adolescenziale che probabilmente non conosce.

Se avete visto il lungometraggio Disney (o anche solo il prologo qui sopra) non potrete fare a meno di ritrovare Adam (il principe del cartone) in Kyle (il nostro protagonista) e i riferimenti al cartone non finiscono qua perché la rosa e lo specchio sono due elementi costanti e non manca nemmeno il Lumière di turno: Will.
Kendra è una fata/strega ben fatta: il suo primo incontro con Kyle, il suo modo di definirlo una bestia ha messo i brividi anche a me e da quel momento l'ansia di lui e il disprezzo di lei sono palpabili, quasi consistenti al di fuori delle pagine del libro.

La solitudine cambia le persone e niente è mai stato più vero come in questo caso: quando Kyle comincia ad osservare Linda noi iniziamo a vedere il suo cambiamento che la Bella ha inconsciamente innescato.
La crescita e la scoperta di se stesso del nostro protagonista sono tangibili e la cosa migliore è che questa sensazione di realtà è possibile perché per una volta non viene raccontata la storia della Bella, ma quella della Bestia: la sua quotidianità, il suo rapportarsi con gli unici esseri viventi con cui può entrare in contatto.
Nonostante la Bella non faccia il suo ingresso ufficiale prima della seconda metà del libro, la metamorfosi della Bestia è già in atto ma rischia di essere resa vana quando per conquistare lei, lui torna a puntare sul materialismo contando sul fatto che tutti possono essere comprati. Per fortuna poi entra in gioco l'amore che tutto può.
Ad ogni modo, la cosa che tocca il cuore del lettore è il desiderio di Kyle di avere un contatto umano: che sia una carezza o un abbraccio, l'importante è che sia qualcosa che dimostri che non è più il suo aspetto quello per cui la gente lo avvicina.

Ciò che viene a galla a poco a poco nel corso della storia, comunque, è quanto l'influenza di un genitore sia importante per la crescita di un figlio: l'essere "bestia" di Kyle è dovuto alla continua ricerca di un'approvazione paterna, mentre Linda avrebbe mai cercato di evadere e scappare dalla propria vita se non avesse avuto un padre drogato pronto a venderla?

Beastly è una fiaba. Anzi, è la fiaba. Porta con sé il sapere e la saggezza delle storie antiche con un pizzico di mondo contemporaneo. Tratta temi importanti come la famiglia e l'apparenza sociale e ha una morale nascosta come tutte le favole che si rispettino.


Alex Flinn - Kendra's Chronicles:
1. Beastly
2. Bewitching (inedito, ma annunciato)
3. Mirrored (inedito)


9 commenti:

  1. Concordo con te! Peccato solo che per ora la Giunti non faccia sapere nulla sui seguiti. Ok annunciarli ma io voglio la data precisa ç_ç

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh dai, guarda il lato positivo: il fatto che li annunci vuol dire che prima o poi arriveranno davvero!

      Elimina
  2. Mi piace molto il tuo modo di recensire!
    Ho fatto un salto veloce nel tuo blog e mi è piaciuto, infatti mi sono iscritta!
    Lifen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che gentile, grazie mille! Non immagini quanto mi renda felice leggere commenti come il tuo!

      Elimina
  3. Ciao, io ho visto il film tratto da questo libro: anch'io adoro le rivisitazioni de "La bella e la bestia" :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Del film ne parlerò quasi sicuramente giovedì nel post inaugurale della rubrica "Book VS Movie"! Stay tuned!

      Elimina
  4. Ciao Ink *_* post da favola, letteralmente! sai benissimo che pure io appena ho visto il teaser trailer la scorsa settimana mi sono sciolta completamente! ADORO questa favola, la ADORO *_* questo libro però me lo sono persa, che dici mi conviene recuperarlo subito o aspettare le date dei seguiti? non vorrei rimanerci male!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I libri di questa serie non sono direttamente collegati l'uno all'altro. C'è il personaggio ricorrente di Kendra che è la strega/fata e che se la viaggia in varie "fiabe". Puoi leggerlo tranquillamente, non ha il finale aperto ;)

      Elimina
  5. Jess, ma com'è che io mi ero persa questa recensione?
    Per fortuna grazie alla rubrica di Jessica di Loving Books l'ho trovata!
    Avevo visto il film al cinema (perché, comunque, vogliamo parlare di Ale Pettyfer? Vogliamo?!) e il libro l'ho comprato.. un anno fa?
    Maaa, ahem, devo ancora leggerlo.
    Però non sapevo di trattasse di una trilogia!

    RispondiElimina