lunedì 25 luglio 2016

Recensione: La Voce Degli Dei di Eleanor Herman

Etichette: , , , , , , ,
Recensione 

Buon pomeriggio inkers! Come state?
Io al momento sono in montagna e mi sto affidando alla connessione del cellulare per portarvi questo post perché il campeggio all’alba del 2016 non fornisce una connessione wifi gratuita decente. Meno male che sono stabile qua da vent’anni, perché se fossi una campeggiatrice saltuaria questo disservizio gli costerebbe parecchio nella mia recensione.
Ma comunque, veniamo a noi! Oggi vi porto la recensione della novella prequel che dà il via ad una nuova saga fantasy/storica che voci sostengono sarà un vero successo: parlo della serie, edita da HarperCollins Italia, “Stirpe di Dei e Re” di Eleanor Herman, e il capitolo introduttivo si chiama “La Voce Degli Dei”.

recensione review La Voce Degli Dei di Eleanor Herman stirpe di dei e re harpercollins italia
LA VOCE DEGLI DEI
Eleanor Herman

recensione review La Voce Degli Dei di Eleanor Herman stirpe di dei e re harpercollins italia

Editore: HarperCollins Italia
Prezzo: Ebook gratuito €
Pagine: 143
Serie: Stirpe di Dei e Re #0,5

Trama: Si avvicina la fine di un'era, e mentre gli dei minacciano orrori senza fine e i re tramano per impadronirsi del potere, una donna custodisce il segreto di un'eredità perduta... A diciannove anni, Ada di Caria vuole sottrarre il trono alla sorella maggiore e per farlo chiede aiuto a Elena, la voce degli dei, il primo vero oracolo a camminare sulla terra da più di trecento anni. La giovane orfana, però, detesta quel dono con tutta se stessa e farebbe qualunque cosa per sbarazzarsene, persino mentire alla sua migliore amica, Myrtale, la Principessa dell'Epiro destinata a sposare Filippo II di Macedonia anche se ama un altro. E poi c'è uno straniero dagli occhi verdi, uno sconosciuto misterioso e bellissimo che ha molto da guadagnare... e forse ancora di più da perdere. Tra gelosie e pene d'amore, torride relazioni e incontri segreti, l'unica certezza è il responso degli dei: o Elena o Myrtale porteranno in grembo il destino della nuova era. Un prequel intenso e avvincente che traccia l'intricata rete di amori e tradimenti che condurrà alla nascita del più intrepido condottiero del mondo: Alessandro il Grande.


RECENSIONE

Appena ho saputo dell’imminente uscita di “L’eredità dei Re”, primo capitolo della saga “Stirpe di Dei e Re”, sono rimasta folgorata dalla trama che per me che ho amato Outlander la rievocava molto nitidamente sebbene le due storie non abbiano assolutamente niente in comune.

“La Voce Degli Dei” è un magnifico esemplare di introduzione ad una storia che promette faville e che all’ultima pagina lascia col fiato talmente in sospeso che – vi giuro – non vedo l’ora di iniziare il primo libro!
La trama di per sé non è niente di eclatante in realtà, è più che altro il racconto di un susseguirsi di eventi che portano alla creazione di quelli che saranno i protagonisti nel primo libro della saga.
La protagonista di questo capitolo introduttivo, Elena, nonostante abbia un’enorme potere non ne è mai né grata né orgogliosa, anzi ci viene presentata come una quindicenne con gli ormoni in subbuglio che pur di non rimanere vergine a vita sarebbe disposta a rinunciare al suo dono senza capirne fino in fondo il valore e le possibilità. Nel corso dei sei anni che copre la novella Elena fa la conoscenza di due figure femminili, Ada e Myrtale/Olimpiade, che segneranno per sempre la sua vita e quella delle generazioni future. Da una parte abbiamo la benevolenza e la giustizia dall’altra abbiamo la sete di potere e di vendetta. E la nostra Elena sarà nel mezzo rischiando il tutto e per tutto per proteggere sé stessa e ciò che di più prezioso ha al mondo.

Cavalcando le onde del tempo, veniamo catapultati nell’Antica Grecia nel suo periodo di massimo splendore prima che l’esercito persiano ne segni il Destino per sempre, dove veniamo resi partecipi degli intrighi, dell’invidia, dell’amore, della lussuria, del desiderio di essere uguali e diversi da tutti gli altri.
Lo stile della Herman non è tra i miei preferiti, perché tra tutti l’uso del presente per raccontare una storia – soprattutto in terza persona – non riesce proprio ad andarmi giù perché non riesce a coinvolgermi al 100%. Ma, a parte, questo la narrazione è fluida e invoglia a saperne subito di più, i sentimenti come il disgusto, l’odio e la passione sono talmente viscerali che li ho provati sulla mia pelle quasi fossero i miei sentimenti quelli di cui stavo leggendo.

Decisamente un ottimo inizio, ho aspettative altissime per il primo volume!


Eleanor Herman - Stirpe di Dei e Re:
- 0,5. La Voce Degli Dei
- 0,6. Queen of Ashes (inedito)
- 01. L'eredità dei Re
- 02. Empire of Dust (inedito)
- 03. Reign of Serpents (inedito)


2 commenti:

  1. Ciao Ink buon campeggio! ❤️❤️❤️❤️ Goditi il meritato relax! per me ci vorranno due settimane e sto contando i secondi xD e wow infinito wow questa recensione mi hai fatto scoprire un libro interessantissimo e me lo segno all'istante ^_^ un abbraccione giganteee

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando mi deciderò ad aprire il primo libro ti darò più info!

      Elimina