lunedì 29 agosto 2016

*Domino Letterario* #03 Recensione: Il libro della vita e della morte di Deborah Harkness

Etichette: , , , , , , ,
Recensione 


Buon lunedì inkers, pronti a iniziare una nuova settimana? Quanti di voi oggi ricominciano a lavorare? Io purtroppo non lavoro, ma sto continuando a mandare cv a raffica, chissà che prima o poi qualcosa arrivi.
Oggi non è il 27, ma è lunedì e la Monday Review di oggi è la mia tessera del Domino Letterario e indovinate un po'? Ebbene sì, oggi è mio grande onore aprire il gioco quindi sono la prima!
Il Domino Letterario è un'iniziativa tra un gruppo di blogger che consiste nel scrivere la recensione di un libro che si colleghi per qualcosa al libro che la persona prima di noi ha scelto, proprio come le tessere del domino.
E la tessera iniziale di questo mese, giusto per rendere la vita difficile a chi doveva scegliere dopo di me, è... "Il libro della vita e della morte" di Deborah Harkness edito da Piemme, primo volume della All Souls Trilogy.

recensione review Il libro della vita e della morte di Deborah Harkness piemme all souls trilogy
IL LIBRO DELLA VITA E DELLA MORTE
Deborah Harkness

recensione review Il libro della vita e della morte di Deborah Harkness piemme all souls trilogy

Editore: Piemme
Prezzo: Rigido: 19,90€, Brossura 12,00€, Ebook 6,99€
Pagine: 754
Serie: All Souls Trilogy #01

Trama: Quando Diana Bishop, una giovane storica studiosa di alchimia, scopre nella Bodleyan Library di Oxford un antico manoscritto che vi era rimasto celato per secoli, non si rende conto di aver compiuto un gesto decisivo per la sua vita. Discendente da una stirpe di streghe, dopo la morte in circostanze misteriose di entrambi i genitori Diana aveva scelto di bandire la magia dalla propria esistenza. Ma la sua vera natura non è facile da relegare nell'ombra. Ora il potere del manoscritto è più forte di ogni sua decisione e, nonostante tutti i suoi tentativi, non riesce a metterlo da parte. Ma non è la sola a sentire con prepotenza l'attrazione per quell'antico testo, che nasconde oscure verità, incantesimi e sortilegi. Perché le streghe non sono le uniche creature ultraterrene che vivono a fianco degli umani, ci sono anche demoni, fantasiosi e distruttivi, e vampiri, eternamente giovani, e tutti sono interessati alla scoperta di Diana. Uno in particolare si distingue dagli altri, Matthew Clairmont, un vampiro, professore di genetica appassionato di Darwin. Il cui interesse per il manoscritto viene presto superato da quello per la giovane strega. Insieme intraprendono il viaggio per sviscerare i segreti celati nell'antico libro. Ma l'amore che nasce tra loro, un amore proibito da leggi radicate nel tempo, minaccia di alterare il fragile equilibrio esistente tra le creature e gli umani e di scatenare un conflitto che può avere conseguenze fatali.


RECENSIONE

Come al solito, quando arriva il momento di scegliere il libro per il Domino io mi tiro la zappa sui piedi, perché sì dai, possibile che tre su tre mi sono scelta libri che non mi hanno convinta? Che prendono tre stelle nella speranza che il seguito tiri su il tutto?
Quando la mia amica Giuliana mi ha consigliato di leggere "All Souls" perché ne era innamorata, non mi sono fermata a chiedermi di cosa parlasse: urban fantasy e la sua parola erano più che sufficienti a convincermi. Purtroppo, nonostante la la storia mi sia piaciuta e la lettura mi abbia tenuta incollata alle pagine, non sono rimasta né coinvolta né affascinata come speravo.

Diana come protagonista mi ha trasmesso poco e nulla: la sua quasi completa ignoranza sulla cultura popolare del secolo in cui vive e la sua estrema preparazione su temi quasi del tutto sconosciuti non mi hanno permesso di immedesimarmi in lei in nessun momento.
La scelta della natura di Matthew - vampiro - mi ha lasciato in bocca un sapore di cliché che non mi capitava da un po'. Non è stato come i cliché triti e ritriti dei romance, che ti aspetti, sai che ci saranno, è stato proprio un colpo basso: con tutte le creature che sono presenti nel libro è stato scelto il vampiro. Non so se capite cosa intendo.
Se non altro, al contrario di Diana, Matthew ha una personalità complessa e costruita che gli donano uno spessore e quindi una profondità differenti.

Comunque, la cosa che mi ha messo più in difficoltà è lo smoderato uso di termine scientifici e storici: ogni cosa è spiegata con dettagli minuziosi da un punto di vista così accademico da risultare eccessivo sotto ogni punto di vista. Beh, sono spiegate le quasi ottocento pagine.
A tutto ciò si aggiunge il fatto che, salvo alcune parti, tutto il libro mi è sembrato un minestrone di eventi per dare al lettore quante più informazioni possibili per inquadrare l'universo in cui è stato lanciato.
C'è da dire in sua difesa che a me le storie di amori predestinati non piacciono granché se non per niente: mi danno l'impressione che serva a facilitare il lavoro, come a dire "loro devono stare insieme e quindi anche cascasse il mondo sarà così". Non c'è un minimo di suspance, un minimo di attesa... non c'è assolutamente niente, se non lo scoprire, molto lentamente, come accadrà che saranno felici.

E con questo chiudo anche questa recensione nella speranza che il secondo volume - che ho iniziato, ma non ingrana - mi faccia cambiare opinione.
Vi lascio qua sotto il calendario del Domino, mi raccomando passate da tutti!



Deborah Harnkess - All Souls Trilogy:
- 01. Il libro della vita e della morte
- 02. L'ombra della notte
- 03. Il bacio delle tenebre


28 commenti:

  1. Ammetto di non aver mai sentito parlare di questo libro, prima, ma dalla tua recensione..mmh, non credo di approfondirne la conoscenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ti dirò che la storia è anche bella, ma quando mi trovo davanti una serie di personaggi di cui non ne salvo nemmeno uno è dura dare un'opinione positiva.

      Elimina
  2. Buondì Ink <3 Appena blogger ha notificato la tua recensione sono volata da te, curiosissima di leggerla visto che questa è una serie che ho letto e che, a dire il vero, mi è piaciuta! ^_^ Ho letto il primo libro appena è uscito, è vero, è una lettura più impegnativa per via dei tantissimi termini scientifici e per il fatto che ci sono un sacco di personaggi. Nonostante questo però non posso non dire che l'intera serie mi è piaciuta, non è stata una lettura veloce ma mi ha lasciato belle sensazioni tant'è che quando è stato pubblicato il secondo mi sono fiondata a comprarlo. Non è stata neanche quella una lettura veloce ma l'ho apprezzata così come il terzo. E' vero non è la solita storia sui vampiri, non c'entra niente con twilight però i De Clermont a me sono piaciuti. Lo stile rimane lo stesso in tutta la serie però nel secondo c'è un cambio di scena che potrebbe darti più entusiasmo ^_^ Non vedo l'ora di sapere se lo boccerai completamente o no <3 un super mega abbraccione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che ci vorrà un po' perché riprenda in mano il secondo. Mi sono inchiodata al 6% e non c'è verso che riesca ad andare avanti..., ma appena lo leggerò lo saprai! Anzi, ti farò la telecronaca in diretta!

      Elimina
  3. Ho letto tantissimi libri di questo genere, alcuni piú belli e altri meno. Leggendo la tua recensione mi sono coonvinta a non iniziare questo romanzo, preferisco concentrarmi su altro xD.
    Comunque complimenti per la recensione, piccola ma molto dettagliata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora che me lo fai notare ogni volta che un libro non mi convince le mie recensioni sono sempre brevi e concise xD

      Elimina
  4. Mmmm in effetti sembra proprio un calderone di elementi poco collegati tra loro.. peccato perché il titolo ispira molto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che altro pare che la storia di base, la ricerca, il mistero, siano tutti finalizzati a sostenere la tesi dell'amore predestinato.

      Elimina
  5. Peccato, mi ispirava questa trilogia:( In ogni caso, capisco perchè non ti abbia del tutto convinta, non attira molto neanche me dopo la tua recensionexD Speriamo che proseguendo migliori!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, come dico sempre anche nei miei post, il mio consiglio - se il libro attira - è di leggerlo lo stesso. Anche solo i primi capitoli per farsi un'idea propria. In ogni caso, prima o poi, continuerò col secondo volume e quando lo finirò la recensione qui non mancherà!

      Elimina
  6. Non ne avevo mai sentito parlare,ma non mi attira neanche tanto,penso non sia il mio genere! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non è il tuo genere meglio tenersene alla larga u.u

      Elimina
  7. Un libro che non avevo notato, onestamente non so se recupererò questa lettura perché da come ne parli per me non sarebbe da pollice su :)
    Bella recensione, molto dettagliata
    Ciao, Virgi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conta che su di me ha influito tanto l'amore predestinato che proprio non mi va giù, la mia amica Ely (che puoi leggere un po' più sopra) lo ha apprezzato invece, e non parliamo di Giuliana che praticamente è la sua serie preferita quasi.
      Magari cambierò idea col secondo volume!

      Elimina
  8. Non avevo mai sentito parlare di questo libro, e sto pensando che se davvero è tutto una spiegazione, non fa proprio per me. Credi che continuerai a leggere cose dello stesso autore?


    - Hanna della Tana dei libri sconosciuti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sempre dell'idea che ognuno percepisca i libri in modo diverso, basta vedere il fatto che l'amica che me lo ha consigliato lo ha amato alla follia. Sicuramente porterò a termine la serie e di solito non mi fermo a un titolo/serie per farmi condizionare su un autore, quindi se arriveranno altri libri della Harkness penso proprio che li leggerei!

      Elimina
  9. Che peccato.. dalla trama sembrava davvero un bel libro..
    un po' troppo fantasy per me, me la questione di streghe e misteri mi ispirava molto. :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti sei risparmiata una fatica perché di misterioso non c'è proprio nulla!

      Elimina
  10. Ma perché la Piemme crea queste cover equivoche? XD Senza leggere la trama, pensavo che fosse una specie di thriller/religioso e invece è un paranormal con streghe, demoni e compagnia bella. Comunque non so, dalla tua recensione, la mia decisione sul prendere questo libro è Nì. Ci penserò su.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella dell'ebook è pure peggio: uno sfondo nero con uno sbaffo di fumo color zolfo...

      Elimina
  11. molti libri dalla trama sembrano interessanti, ma poi.. puff! delusione quante volte mi è capitato. cmq questo e sicuro che non lo leggo da quello che scrivi XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti giuro che più passano i giorni, meno ricordo cosa ho letto... prendere in mano il secondo sarà un'impresa XD

      Elimina
  12. Ciao Ink =), questo libro per me è stata una sventura ho provato a leggerlo diverse volte ma niente arrivavo circa a un quarto del libro quando l' abbandonato... Credo che non riprenderò più la lettura di questo libro e nemmeno dei seguiti... Fammi sapere per i seguiti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio Ella, che bella cosa mi hai detto! Cioè, mi dispiace che non ti sia piaciuto, ovvio, ma mi sento meno sola nel mondo ❤

      Elimina
  13. Ciao :) questo libro mi era sconosciuto, ma mi è bastato leggerne la trama per convincermi che non sarebbe stato aggiunto alla mia lista desideri. Poi la tua trama mi ha convinto ancor di più in negativo. Mi spiace tu abbia sempre la sfortuna di incappare in libri deludenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai è la mia croce. Sono in un tunnel. Quando troverò un libro anche di poco superiore griderò al miracolo e gli darò 5 stelle come buon auspicio per le letture successive xD

      Elimina
  14. Dopo questa recensione, sicuramente non leggerò questo libro. Un minestrone simile non mi convince, anche se poi capisco che alle pagine ti può tenere incollata, però non so, la tua recensione mi basta per scartarlo XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io di certo non lo consiglio, ma non nego che possa piacere!

      Elimina