martedì 8 novembre 2016

Recensione: "Love, Fidati di Me" di L.A. Casey

Etichette: , , , , ,
Buongiorno e buon martedì inkers, come state? Io sono ancora qua con le mie poche ore di sonno alle spalle... tra io che alla sera non riesco ad addormentarmi prima delle 2 e i muratori che all'alba sono qua a ristrutturare gli appartamenti intorno, mi chiedo quanto ancora potrò resistere.
Vi chiedo scusa, quindi, se vi sembrerò più fredda e un po' distante, ma spero capiate quando dico che tutto quello che vorrei fare è dormire.
Oggi vi porto la recensione di "Love, Fidati di Me" di L.A. Casey, quarto volume della serie Slater Brothers edito da Newton Compton.


LOVE, FIDATI DI ME
L.A. Casey


Editore: Newton Compton
Prezzo: Rigido 9,90€ Ebook 5,99€
Pagine: 320
Serie: Slater Brothers #04

Trama: Branna Murphy si sente sconfitta. Sapeva di essere innamorata persa, di amare quell’uomo più della sua stessa vita e di aver fortemente desiderato quella relazione. Ha sperato fino all’ultimo in un cambiamento, un segnale che le facesse capire di essere desiderata, amata. Ma il miracolo non è arrivato. Parlare, gridare non ha funzionato, piangere non ha funzionato. Il dolore non ha funzionato. Ryder Slater è furioso. Per mesi ha mentito alla donna per cui si farebbe uccidere, ma non può rivelarle i propri sentimenti. È coinvolto in qualcosa di pericoloso e la gente intorno a lui sta iniziando a morire. Non poteva parlare. Le cose tra Ryder e Branna sono arrivate a un punto di non ritorno, ma lui non ha altra scelta che lottare con le unghie e con i denti per salvare la sua famiglia e l’amore della sua vita. Ma è davvero dura riuscire a mantenere il sangue freddo...

Recensione

Ormai le mie recensioni serie iniziano tutte allo stesso modo: approccio i volumi della Casey con una certa prudenza, perché quando è il primo volume di una serie a risultare il peggiore è inevitabile rimanerne segnati.
Eppure ammetto che con questo quarto volume ero un po' più tranquilla perché i capitoli di Alec e Kane hanno davvero stravolto la mia iniziale opinione basata sul libro di Dominic, quindi avevo buone speranze che la Casey non facesse passi indietro.

Questo volume ha qualcosa di speciale: mentre con i tre fratelli precedenti l'esperienza è stata la medesima (loro che incontravano l'amore e a modo loro dovevano venirne a capo e farsi valere per conquistarlo), con Ryder e Branna la situazione cambia spostandosi su un livello completamente diverso. Sì, perché i nostri due protagonisti ci vengono presentati come una coppia - e che coppia! - già solida, già formata.
Ho davvero adorato i flashabck in cui Branna ci mostra come tutto è iniziato ed è inevitabile chiedersi insieme a lei come sia possibile che tutto sia andato a rotoli. Fra loro l'amore è un fulmine a ciel sereno, più ancora che tra Bronagh e Dominic, è quel sentimento che ti scuote come se ci si trovasse dentro un frullatore acceso.

Forse è perché Branna e Ryder sono un po' le figure genitoriali di questa immensa famiglia, ma questo volume è  saturo di sentimenti molto più impegnativi rispetto ai capitoli precedenti. Qui abbiano una limitata dose di azione perché l'autrice preferisce puntare sulla riflessione interiore dei personaggi senza limitarsi all'amore che i due protagonisti provano l'uno per l'altra, ma affrontando anche tasti più delicati come l'invidia di vedere un nostro desiderio realizzato prima da qualcuno da cui non ce lo saremmo mai aspettati, che si contrappone alla gioia che si prova per lo stesso motivo.

Ci troviamo tra le mani un libro più maturo, che mette da parte il linguaggio colorito e la violenza gratuita del primo, a favore dei sentimenti, delle spiegazioni, della vita.

Quando mi baciò, lo sentii fin dentro le ossa. Il mio corpo reagiva al suo come a nessun altro, e anche il mio cuore. Seppi allora, senza ombra di dubbio, che quella bellissima persona imperfetta mi possedeva corpo, cuore e anima. E non li rivolevo più. Gli appartenevano, per sempre.

🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹

Et voilà, siamo in dirittura di arrivo. Sono proprio curiosa di leggere la novella di Branna perché voglio sapere come aprirà le porte al libro di Damien *^*
Comunque, questa serie non smette di sorprendermi, davvero il primo libro mi ha segnata indelebilmente e non in bene.
Questo quarto volume mi ha conquistata, ma sarò sincera: ho preferito la leggerezza di Alec e Kane (sì, in quest'ordine!).


3 commenti:

  1. Eccomi da te Ink, io in questi giorni come sai mi sto svegliando all'alba senza un perché, però di sera crollo molto presto:( non c'è pace insomma.. come sai questa serie per me è nuova, da quello che hai scritto forse è questo il volume che preferirei visto che è denso di sentimenti e di introspettivita', non so quando ma prima o poi magari riuscirò a mantenere il proposito di iniziare questa serie ❤️ Vedremo!

    RispondiElimina
  2. Bellissima questa recensione per me che ho apprezzato molto i romanzi della Casey come già ho scritto in un altro commento. Purtroppo questo ancora devo leggerlo e non so quando riuscirò, cioè dovrei mettermi d'impegno e farlo. Intanto sono felice che questo romanzo mi pare di aver capito dalle tue parole, sia anche migliore dei precedenti, a parte il riferimento alla leggerezza di Alec e Kane. Diciamo pure che ci sono letture e letture e dipende dai momenti in cui si leggono certe cose. Da quello che hai raccontato nella recensione, penso che io preferirò questo! <3
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. Non conosco l'autrice però la tua recensione è molto bella:)

    RispondiElimina