giovedì 31 maggio 2018

Recensione: Absence, l'altro volto del cielo di Chiara Panzuti


 Twin Reviews 


Buongiornissimo Inkers e buon giovedì, come state? Qui pare di stare in terra anglosassone con il sole, la pioggia e le nuvole fantozziane che vanno e vengono!
Come da titolo oggi vi parlo di "Absence, l'altro volto del cielo" di Chiara Panzuti edito da Fazi Editore che ringrazio per la copia digitale omaggio, ma ovviamente non posso parlarvi di Absence senza la mia fidata compagna Ely da Il Regno dei Libri!

INK: Forza Inkers, diciamo tutti insieme "Bentornata su The Ink Spell, Ely!"
ELY: Grazieeee mille, sono felicissima di essere qui! Adoro!❤️


Recensione: Absence, l'altro volto del cielo di Chiara Panzuti

TRAMA:
ABSENCE, L'ALTRO VOLTO DEL CIELO
ABSENCE #2
Chiara Panzuti

⭐⭐⭐

Editore: Fazi Editore
Prezzo: Cartaceo 15,00€ | Ebook 6,99€
Pagine: 312
Data uscita: 10 Maggio 2018
Genere: Young Adult, Avventura
In "L'altro volto del cielo", nuovo capitolo della trilogia di Absence, è trascorso appena un mese dall'inizio del gioco insidioso di cui l'uomo in nero tiene le fila, e le coordinate dell'ultimo biglietto conducono Faith e i suoi compagni a Est. L'invisibilità è diventata per Faith, Jared, Scott e Christabel una strana routine, per sopravvivere in un mondo che non ha memoria di loro, e il motivo che li spinge a continuare il viaggio intrapreso per tornare a esistere. Ma il siero NH1 comincia a indebolire il fisico dei ragazzi e la conquista dell'antidoto si fa sempre più indispensabile. Soltanto Faith sembra resistere agli effetti collaterali e sviluppa un'inaspettata prontezza fisica e mentale. Sotto l'ombra dell'Illusionista e sulle tracce dei biglietti dell'uomo in nero, i ragazzi della squadra Gamma fronteggiano più volte le squadre degli Alfa e dei Beta: il gioco, però, comincia a svelare il suo lato crudele, che non accetta provocazioni né debolezze. Dopo uno scontro violento con una squadra avversaria nella base navale di Changi Bay, a Singapore, Faith scoprirà alcuni risvolti delle regole spietate dell'Illusionista e si troverà faccia a faccia con l'altro volto della competizione e di se stessa.

SERIE: ABSENCE
1. Absence, il gioco dei quattro
2. Absence, l'altro volto del cielo
3. Absence, la memoria che resta (in uscita)



INK: Insomma, prendendo in prestito le parole di Ely: oggi tocca a me aprire le danze. E se vi dicessi che preferirei non doverlo fare? Vi chiedereste perché, ovviamente. E il motivo è semplice lettori: "Absence, l'altro volto del cielo" è stato un sonoro e del tutto inaspettato patatrac.
Quando l'anno scorso c'era stato l'annuncio di Absence io ero già lì, in prima fila, in attesa di poter leggere il primo capitolo di questa nuova saga. Quando poi con Ely abbiamo deciso di leggerlo ero in estasi. Anzi, eravamo in estasi, la nostra recensione (questa) parla per noi, no? Avevamo subito chiesto a Fazi notizie per questo secondo volume e quando ci è stato detto che c'era da aspettare quest'anno siamo rimaste in una sorta di limbo da ansia iperattiva per saperne di più. Peccato che, una volta avuto in mano "L'altro volto del cielo", la nostra eccitazione si è sciolta come neve al sole. Giusto, Ely?

A volte, inaspettatamente, diventiamo cattivi. Spietati, senza esitazioni o rimorsi, decisi solo a punire gli altri per come ci hanno trattati. Per come ci hanno ignorati.

ELY: Neve al sole è sicuramente l'espressione più giusta Ink. Purtroppo. Si perché l'attesa è stata lunga (anche troppo), il ricordo delle emozioni che ci aveva regalato il primo capitolo della serie si sono affievolite, tanto che personalmente ci ho messo un po' per ritornare dentro alla storia. Una storia, quella di "Absence. L'altro volto del cielo", che mi ha convinta davvero poco. Sapete quando, mentre si legge, si dimentica di stare leggendo solo una storia? Si, quando ciò che leggi, insomma, diventa la realtà. Io adoro quei momenti, è una delle più grandi gioie della lettura, viaggio per infiniti mondi e vivo infinite vite. Bene, la magia questa volta non è proprio scattata, le parole che leggevo erano e rimanevano inchiostro purtroppo. Le scene no-sense sono state molte e troppo spesso la storia ci ha lasciate interdette, a partire dall'incipit vero Ink?

INK: Già. Credo che la scelta di scrivere il prologo così portasse con sé l'intenzione di creare curiosità, ma noi ci siamo trovate davanti a un muro di punti di domanda di confusione. Non riuscivamo a collocare in alcun modo le nuove informazioni con ciò che era successo prima e, purtroppo, la cosa non si è risolta andando avanti perché quelle domande sono rimaste per tutta la lettura. Ely, quante volte ci siamo chieste a vicenda "Ma tu l'hai capita la scena xyz?"? Secondo me decisamente troppe.

Io ero al di là della linea di demarcazione, oltre il limite che divideva la vecchia Faith da quella nuova, ero furia opaca e svelta, unghie e morsi, ero tutto quello che lui non poteva togliermi.

ELY: Oh si, è stato il leit motiv della nostra chat purtroppo. Così come, del resto, ho poco compreso l'evoluzione dei personaggi che ho trovato impoveriti rispetto al primo volume. Faith, per esempio, con cui sono riuscita ad entrare in contatto (se pur per pochi momenti) solo sul finale. Molte volte non ho compreso le sue scelte ma, attenzione, non intendo che io non le abbia condivise, ma proprio che non le abbia comprese. Faith è una scheggia impazzita per gran parte di questo secondo volume, ma diventa sempre più protagonista perché i personaggi secondari sono tutti sottotono e bidimensionali. L'unico personaggio che spicca è Ephraim, una new entry che ha scaldato un po' la scena destando curiosità in entrambe. La prima a parlare di ship però sei stata tu.

INK: Ebbene sì, quelli che erano i protagonisti nel primo volume, qui non sono altro che ombre, nemmeno personaggi secondari. Faith raccoglie tutta l'attenzione su di sé, attirando anche quella di Ephraim che è il tipo di personaggio che adoro. Non è esattamente un bad boy, ma non è nemmeno l'angelico Jared. Aveva già suscitato la mia attenzione quando aveva lasciato il pugnale a Faith alla fine del primo libro, e qui, già alla loro prima scena insieme, per me è stato inevitabile l'innescamento della ship. Non è chiaro cosa spinga Ephraim verso Faith, eppure il suo modo di interagire con lei (non da un punto di vista romantico), mi fa sperare in un cambio di bandiera per Faith.

«Lo sapevo», disse. «Hai di nuovo smontato la camera».
«Questo non cambia le cose».
«Può darsi...». Il suo tocco si fece più lieve. Posò le pinzette e iniziò a tamponare con le garze. «Qualcosa cambia, in realtà».
Il modo in cui mi stava medicando, forse. Quello era sicuramente cambiato.

ELY: Sinceramente Ink sarà proprio questa la curiosità che mi spingerà a voler di certo leggere il prossimo libro della serie. Non credi anche tu? L'epilogo di questo secondo volume mi ha lasciata inappagata, non immagino assolutamente dove la Panzuti voglia andare a parare e che tipo di evoluzione (se ci sarà) attribuirà ai personaggi di Absence ed ai rapporti che li legano. Ma ad "Absence. L'altro volto del cielo" abbiamo deciso di dare 3 stelline (o cuoricini, fa lo stesso), ciò vuol dire che non è stata una completa delusione, giusto?

INK: Beh, ammettiamo che comunque le tre stelle sono stiracchiate. Di sicuro incuriosisce abbastanza per spingere a leggere l'ultimo volume e la ship fa la sua parte nell'alzare il voto, ma per quanto mi riguarda ciò che impedisce ad Absence 2 di essere bocciato è lo stile dell'autrice. Sì, perché nonostante le scene confusionarie, nonostante la sensazione che sia un volume riempitivo, lo stile della Panzuti mantiene quella caratteristica liquidità che rende la lettura fluida e super scorrevole. I capitoli sono brevi e si divorano velocissimamente e, considerando la delusione del contenuto, è una cosa che fa la differenza.

Ci sono persone che riescono a vedere solo il cielo azzurro, quello chiazzato di nuvole e stelle. Non sono in grado di guardare oltre, non riescono a concepire l’intero universo che si cela dall’altra parte. Ma tu hai oltrepassato quel confine. Hai visto l’altro volto del cielo, i pianeti, le galassie, tutte le costellazioni. Hai visto cosa puoi diventare.

ELY: Non potrei essere più d'accordo. Una lettura davvero tanto attesa e che lascia un retrogusto amaro in bocca. Leggeremo il prossimo capitolo della serie? Penso proprio di si, sospendiamo il giudizio complessivo quindi e ci diamo appuntamento al prossimo anno per vedere come si evolverà questa serie, sei d'accordo Ink?

INK: Assolutamente sì e speriamo in un finale migliore di questo intermezzo.
Grazie mille per essere stata di nuovo qui con me e per aver affrontato questa nuova lettura (avventura) insieme ♥️

ELY: Grazie a te ❤️ Adoro leggere insieme Ink e non vedo l’ora di scegliere la prossima lettura, spero solo che possa coinvolgerci di più, perché ho proprio voglia di mandare in tilt telegram con emoticon più fangirlanti!



🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹

Che ne dite lettori?
Voi avete già letto il primo volume di questa serie?
Cosa ne pensate?




4

mercoledì 30 maggio 2018

W... W... W... Wednesday #86


 W...W...W... Wednesday 


Buongiorno Inkers e buon mercoledì, come state?
Io ieri sera ho accompagnato il man a cambiare operatore, è stata un'impresa epica che alla fine si è risolta con lui che ordinava la sim dal sito della compagnia telefonica perché non c'era un terminale funzionante.
Pare che non sia destino che le cose funzionino ultimamente.
E siamo di nuovo a metà settimana, perciò oggi è giornata di W... W... W... Wednesday una rubrica settimanale ideata dal blog Should be Reading in cui si mostrano le letture appena concluse, in corso e quelle prossime.





What are you currently reading?

Yes man/ma'am sto leggendo un solo libro!
E che libro!
Lo adoro!
Non vedo l'ora che sia giovedì per avere il cartaceo tra le mani, ma nel frattempo mi godo l'ebook!
So... "Hero" è il secondo volume (terzo in ordine di pubblicazione, trovate qua la recensione del primo) della serie Morgan Brothers di Lauren Rowe e vi dico solo che ero al 10% quando ho acquistato il cartaceo.
Adoro Colby, è un personaggio buono. Non solo nel senso che è un bravo ragazzo, ma è proprio d'animo gentile.
E i fratelli... qualcosa mi dice che questa serie la prenderò tutta xD


🔹🔹🔹🔹🔹🔹


What did you recently finish reading?

Quella appena trascorsa è stata una settimana all'insegna dell'm/m. Devo dire che la cosa non è stata programmata, semplicemente è capitato.
Subito dopo aver completato la lettura di "Absence" ho proseguito fino ad arrivare in fondo a "Bulli e Pupe" di Abigail Roux e Madeline Urban e, di nuovo, questa lettura mi ha lasciata spiazzata. Non capisco se sono io il caso umano che non riesce ad entrare in sintonia con questi personaggi o se, come penso, sono le autrici a non saper lavorare a quattro mani.
Completato quello non sapevo che pesci prendere, così ho aperto un libro a caso nel Kobo e, lettori, lasciatevelo dire: tenetevi alla larga da "Una famiglia accogliente" di Jamie Samms. Okay, lo so che io ho un magnetismo per i personaggi bipolari (vedete la serie di Cut&Run), ma davvero, questo libro è qualcosa di indecente. Discorsi senza senso, BDSM a ruoli non definiti, personaggi psicolabili, un protagonista senza alcun tipo di spessore... vi giuro, ho dato 1 stella solo perché su Goodreads non posso dare meno. Una cosa buona, però, questo libro l'ha fatta: mi ha impedito di entrare nel tunnel del blocco del lettore. Con tutto che non mi piaceva mi sono obbligata ad arrivare in fondo perché ero sicura che una volta finito, qualsiasi altra lettura mi sarebbe piaciuta ad occhi chiusi.
Per fortuna, però, il libro che ho iniziato dopo non ha avuto bisogno di spinte per piacermi. Infatti, "Fuori dal nulla" di Roan Parrish mi ha conquistata al 100% (qui la recensione di ieri) e se non fosse che i cartacei costano un occhio della testa, li avrei già messi nel carrello di Amazon.
Non so bene come o perché, ma poi mi sono buttata su un menage con "Lo schiavo" di Kate Aaron. Questo libro non è stato granché ai miei occhi, ma non è nemmeno da buttare via. L'ho apprezzato molto come intermezzo, è scritto bene e anche la parte del threesome è gestista bene. Non ho apprezzato particolarmente i protagonisti e l'intreccio, ma come dicevo l'ho vissuto come una lettura ponte.
Ultimo, ma non per gradimento, ho letto grazie a Triskell la nuova uscita di N.R. Walker "Intervento di Retrofit" e vabbè, per me la Walker potrebbe pure scrivere la lista della spesa che mi avrebbe stesa ai suoi piedi. C'è da dire che è una lettura molto veloce e molto scorrevole, quasi più una novella, ma ve ne parlerò meglio qualche giorno di settimana prossima quando ve lo recensirò.


🔹🔹🔹🔹🔹🔹


What did you recently not finish reading?

Oh, io ci ho provato.
Accidenti, ci ho provato davvero, ma non c'è stato verso.
Arrivata al secondo capitolo di "Undefeated" di Stuart Reardon & Jane Harvey-Berrick ho gettato la spugna.
Lo stile: improponibile. Okay che è uno sport romance, ma non puoi scrivere un intero capitolo a termini tecnici. Chi non conosce il rugby che fa? Salta le pagine?
L'intreccio: okay, dopo due soli capitoli non è posso argomentare molto, ma accidenti tutto il primo capitolo è la descrizione di una partita di rugby. E okay, di nuovo, sei uno sport romance, ma abbi pietà.
E poi boh, sarà stata la terza persona, sarà stato il modo di raccontare, boh, a me il protagonista non diceva niente.


🔹🔹🔹🔹🔹🔹


What do you think you'll reading next?

Nuova settimana, nuovi titoli in programma. Sto aspettando alcune anteprime inedite, ma nel frattempo mi dedicherò a continuare la mia esplorazione delle autrici del Rare con "Perfect love story" di Natasha Madison e, se finalmente il mio pacco da Sperling arriverà, leggerò anche "Paper Kingdom" a chiudere la serie di Erin Watt.

🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹

La vostra settimana com'è andata?
Avete qualcosa da consigliarmi?

11

martedì 29 maggio 2018

Recensione: Fuori dal nulla di Roan Parrish


 Recensione 


Buongiorno Inkers e buon martedì, come state? Il post di ieri con il giochino (questo) ha fatto faville, non tanto a visite - quelle sono rimaste più o meno invariate - ma a responso. Tante persone che mi seguono mi hanno scritto in privato dicendosi entusiaste e la cosa mi ha convinta a portare avanti il progetto, diciamo così.
Oggi però vi parlo di un'uscita odierna che grazie a DreamsPinner Press ho avuto l'occasione di leggere in anteprima e non posso che dire di essere assolutamente innamorata di questo libro che è "Fuori dal nulla" di Roan Parrish.



TRAMA:
FUORI DAL NULLA
MIDDLE OF SOMEWHERE #2
Roan Parrish

⭐⭐⭐⭐⭐

Editore: DreamsPinner Press
Prezzo: Cartaceo non disponibile | Ebook 5,93€
Pagine: 291
Data uscita: 29 Maggio 2018
Genere: M/M, Romance
L’unica cosa che ha senso nella vita di Colin Mulligan è smontare automobili e rimetterle insieme. Nell’officina dove lavora con suo padre e i suoi fratelli, dà del suo meglio per arrivare a fine giornata senza avere un attacco di panico o di rabbia. Bere lo aiuta. E così anche correre e sollevare pesi fino a riuscire a malapena a stare in piedi. Ma niente può cambiare il fatto che è gay, un segreto che ha tenuto nascosto a tutti. 

Rafael Guerrera ha trovato il modo di convivere con un passato di cui si vergogna. Dedica la sua vita alla giustizia sociale e ad aiutare i giovani che, come lui, sono cresciuti con molto poco. Non ha tempo per l’amore. Diamine, ha a malapena tempo per sé. Per qualche ragione, tutto di Colin, quell’uomo triste e autodistruttivo, sembra supplicarlo. Ma è proprio lì che si annidano i guai che Rafe ha lavorato tanto per lasciarsi alle spalle. E mentre la loro relazione diventa più profonda, Rafe e Colin sono costretti a rivangare i segreti che entrambi avrebbero preferito tenere sepolti.

SERIE: MIDDLE OF SOMEWHERE
1. Nel bel mezzo del nulla
2. Fuori dal nulla
2,5. Something Permanent (inedito)
3. Where We Left Off (inedito)


Oh sì, ci vedete proprio bene lettori, quelle sono cinque stelle! E non sono cinque stelle qualunque, no, queste sono stelle che ti fanno dire "Datemi il cartaceo!" e ti fanno piangere il cuore quando vedi che ogni libro della serie costa 17/18€.

Ho conosciuto Roan Parrish con "Nel bel mezzo del nulla" (qui la mia recensione) e già con quello mi aveva convinta, ma con "Fuori dal nulla"? Mi ha letteralmente conquistata!

“Guardi l’oceano in lontananza e sai che l’acqua che vedi, non importa quanto in là spingi lo sguardo, è solo la punta dell’iceberg. È come lo spazio. Così grande da far paura. È un po’ strano sapere che stai vivendo solo la superficie di qualcosa. Tutti quei bambini d’estate, che cavalcano le onde, nuotano, fanno surf sotto il sole… stanno solo giocando sul limitare di questo enorme mostro. Ma mi piace. Sapere che c’è qualcosa di più grande di me, che mi lega a qualcuno di molto lontano, che sta dall’altra parte e guarda l’acqua a migliaia di chilometri da qui, da un posto totalmente diverso, vivendo una vita completamente diversa.”

Per leggere questo libro non è necessario leggere il precedente, ma è comunque preferibile. Colin, con le sue poche comparse nel primo volume, mi aveva incuriosita, anche se non lo sopportavo, ma non immaginavo fino a che punto si avrebbe coinvolta. Il suo è un personaggio complesso, multi livello, che indossa un'armatura fragile come cristallo.
Ho letto diversi libri in cui i personaggi avevano problemi a fare coming out, ma non mi ero mai trovata davanti a caratteri che ce l'avessero così tanto con se stessi. Che provassero odio, ma quello vero, verso la propria sessualità. E rabbia. C'è tanta, tanta rabbia.
Prima di avvicinarmi al libro avevo letto diverse recensioni straniere e in uno dei blog che seguo maggiormente avevo trovato dei pensieri davvero poco lusinghieri sul libro e il suo protagonista e ora, a lettura conclusa, da un certo punto di vista riesco a capirli, non li condivido, ma li capisco.
Colin non è un eroe. Non è un buono. Ma fa quello che può. E cresce.

“Hai vissuto in una prigione peggiore di chiunque abbia incontrato lì dentro, Colin. È solo che tu te la sei costruita attorno da solo. Tuo padre faceva avanti e indietro fuori dalla cella, i tuoi fratelli hanno piantato le sbarre e tu hai girato la chiave nella serratura e l’hai sepolta da qualche parte che solo tu conosci. Fissavi Daniel attraverso le sbarre e lo maledicevi per essere stato capace di andarsene. Ma non è lui ad aver fatto qualcosa di sbagliato. Tutto quello che ha fatto è stato salvarsi. E lo puoi fare anche tu. Ma devi trovare quella chiave e aprire la porta.”

Dall'altra parte abbiamo Rafe e, beh, ammetto che una particolare piega (un'unica scena) non me l'aspettavo e, sì, penso che si potesse evitare, ma allo stesso tempo è talmente coerente col personaggio, con i personaggi, che non stupisce che ci sia.
Anche Rafe è un personaggio complesso, ma lui è già dichiarato e, sebbene con un background particolare, è un personaggio più comune che preso da solo piace, ma piace di più quando interagisce con Colin.

Lo stile della Parrish mi è piaciuto tantissimo e a questo giro anche il ritmo è diverso, ma devo dire che anche qui, come nel primo, è un ritmo cadenzato che segue la psicologia dei personaggi e l'ambientazione della storia.
Mi è piaciuto l'intreccio, il modo in cui - di nuovo - non riguardasse solo i protagonisti e sono ancora più curiosa di prima di leggere il libro sull'amico di Rex, adesso.

Dovrebbero inventare una parola che indichi vivere una vita così diversa da quella che ti aspettavi che non sei più nemmeno in grado di riconoscere la persona che la sta vivendo.

🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹

Che ve ne pare?
Io vorrei tanto avere questa serie in libreria.
Spero proprio di riuscire a recuperarla, prima o poi.




5

lunedì 28 maggio 2018

Cover Reveal | Per il mio amore, Whiskey di Kandi Steiner


 
Image
Per il mio amore, Whiskey

 KANDI STEINER
Image
DATA D'USCITA: 7 Giugno 2018.
Prezzo: 13,90 € ed. cartacea - 5,99 € ed. digitale
Collana Always Romance n.5
Pagine: 304
ISBN: 97888603080
Disponible in versione digitale su tutti gli stores e in versione cartacea in tutte le librerie 
 
 
Dieci anni d’amore, di perdita, di amicizia, di cuori infranti e di emozioni da gustare fino all’ultima goccia.

Dal primo momento in cui incontra Jamie, Breck sa che la sua vita non sarà più la stessa.
Quel ragazzo dagli occhi ambrati diventerà il suo Whiskey, una irrinunciabile dipendenza.
Mese dopo mese, anno dopo anno, errore dopo errore, la loro amicizia si fa sempre più complicata, e la loro attrazione sempre più inarrestabile. 

Ma cosa fare quando il tempo e le circostanze sembrano essere sempre avverse? Quanto duramente e quanto a lungo una donna può lottare per riappropriarsi del cuore dell’uomo che da sempre le appartiene? 

Una storia cruda, appassionata e straziante, in cui il destino giocherà a tirare i fili del vero amore, in un turbinio di emozioni. travolgenti.

Ci vuole più coraggio ad ammettere di amare qualcuno e di voler lottare per lui, che a lasciarlo andare per soffrire di meno.
«Per il mio amore, Whiskey parte a fuoco lento, ma prima di accorgertene ti ritrovi inebriata e incapace di smettere di leggere finché non arrivi alla fine. Una volta toccato il fondo di questa bottiglia, sarai completamente ubriaca e innamorata delle parole della Steiner. In assoluto la mia lettura preferita del 2016!» 
 
Brittainy C. Cherry- L'autrice del bestseller Ti amo per caso
 
«Ci sono dei libri che riescono a distruggerti, a lasciarti senza fiato, che ti fanno in mille pezzi e poi ti rimettono insieme. È l'effetto di questo romanzo Kandi Steiner: crea dipendenza, tossico, ti toglie le forze, ti investe di emozioni e non puoi smettere di leggere. Basta un sorso e lo devi finire tutto, fino all'ultima goccia». 
 
Elisa Gioia - L'autrice della serie So che ci sei

Finalmente in Italia l’autrice bestseller Kandi Steiner.
L'autrice sarà presente all'evento RARE Roma18 questo giugno, per incontrare le sue lettrici italiane e autografare la vostra copia di "Per il mio amore, Whiskey"! Always Publishing vi aspetta all'evento con tante sorprese esclusive dedicate a questo libro! 
Image
Kandi Steiner è un’autrice best-seller e un’estimatrice di whiskey che vive a Tampa. Nota per le sue storie che sono delle vere “montagne russe emotive”, ama portare alla vita personaggi pieni di imperfezioni, e scrivere storie d’amore intense e realistiche. Kandi ha conseguito due lauree all’università della Florida Centrale in Scrittura Creativa e Marketing e Pubbliche Relazioni, ed è specializzata in Studi Femminili. Ha iniziato a scrivere sin dalla quarta elementare, dopo aver letto il primo capitolo della saga di Harry Potter. Si è dedicata al genere romance dopo il college, perché è un’inguaribile e incrollabile romantica e le piace mettere in luce le sfide così come i trionfi dell’amore. 
0

Giochiamo! Indovina la cover


 Giochiamo! 


Buongiorno Inkers e felice inizio settimana, come state?
Qui tutto bene, un po' fa caldo, un po' fa freddo, un po' piove... ma dettagli.
Venerdì ho comprato dei libri usati di Tessa Dare, che dovrebbero arrivarmi in settimana, così me ne mancherà solo uno. Spero che il sito che uso si riprenda in fretta così da poter cercare anche l'ultimo!
Ma veniamo a noi!
Come vedete oggi vi propongo qualcosa di nuovo.
La verità è che ieri sera ero troppo stanca per mettermi a scrivere una recensione così, prendendo spunto dai nostri amici americani, mi sono buttata sulla creazione di un giochino.
Vi assicuro che è semplicissimo, probabilmente vi annoierete pure a farlo, ma volevo provare - anche per cambiare un po' - per vedere se la cosa può interessarvi.

Vi va di provare?








🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹

Che ve ne pare?
Vi è piaciuto il gioco?
Che punteggio avete ottenuto?
Vi piacerebbe se ne facessi altri?




15

domenica 27 maggio 2018

Prossime Uscite dal 28 Maggio al 3 Giugno


 Prossime Uscite 


Buona sera Inkers e buona domenica, come state?
Io questa mattina ho terminato una lettura bellissima e non vedo l'ora di parlarvene domani o martedì.
Il weekend è stato tranquillo e afoso, al punto che ora ho una voglia esagerata di andare al mare, ma dovrò accontentarmi della doccia come al solito.
Comunque veniamo a noi, ed ecco la lista delle uscite in libreria ed e ebook dal 28 Maggio al 3 Giugno 2018!


Clicca qua per vedere la lista delle uscite in libreria ed e ebook dal 28 Maggio al 3 Giugno 2018!

0

venerdì 25 maggio 2018

Recensione 2.0: L'amore arriva sempre al momento sbagliato di Brittainy C. Cherry


 Recensione 2.0 


Buongiorno Inkers e felice venerdì, come va? Questo post sarebbe dovuto andare online ieri, ma ovviamente la mia connessione era caput perciò ho dovuto rimandare.
Ieri ho passato la giornata duori con una delle mie migliori amiche dai tempi dell'università e sono tornata a casa cotta, letteralmente. Il sole mi ha spellata e, dopo quasi ventimila passi e undici chilometri, ero ufficialmente in modalità zombie.
Visto che internet è tornato alla normalità però, ecco la mia recensione 2.0 di "L'amore arriva sempre al momento sbagliato" di Brittainy C. Cherry.
È la prima volta che pubblico la recensione di un libro che ho già recensito, non so bene cosa ne verrà fuori, ma da quando ho scritto la prima versione il mio modo di scrivere il blog e di approcciare questo mezzo di comunicazione è cambiato, perciò vediamo cosa ne esce.



TRAMA:
L'AMORE ARRIVA SEMPRE AL MOMENTO SBAGLIATO

Brittainy C. Cherry

⭐⭐⭐⭐⭐

Editore: Newton Compton Editori
Prezzo: Cartaceo 9,90/4,90€ | Ebook 1,99€
Pagine: 320
Data uscita: 15 Aprile 2016
Genere: Contemporary Romance
Ashlyn Jennings è una studentessa modello. Ama follemente leggere, soprattutto i drammi di Shakespeare, dentro i quali, spesso, cerca risposte alle domande che la vita le pone. E adesso di punti interrogativi ne ha molti, dato che ha appena perso sua sorella gemella e, come se non fosse abbastanza, sua madre è caduta in una grave depressione. Ashlyn deve andare a vivere con suo padre e la sua nuova famiglia nel Wisconsin. La devasta anche solo l’idea di trascorrere l’ultimo anno di scuola lontana dai compagni di classe, ma non può che fare le valigie. In viaggio verso la sua nuova casa incontra per caso Daniel Daniels, un uomo distrutto. Lui ha subìto due grandi perdite nella sua vita e sta cercando di rimettersi in sesto. Pensa a tutto meno che a trovare l’amore, ma l’incontro con Ashlyn è qualcosa che va oltre le semplici leggi della chimica. Entrambi cercano di dimenticare quello che hanno provato quel giorno, finché non si “scontrano” a scuola, dove essere allieva e professore non facilita affatto le cose…

AUTOCONCLUSIVO


Molti pensano che rileggere un libro sia una perdita di tempo. Ovviamente io non sono tra quelle persone.
Quando leggo un libro, soprattutto se ebook, e mi piace tanto tanto, prima o poi ho la necessità fisica di riprenderlo in mano. Sento il bisogno di tornare da personaggi amici, conosciuti, che mi hanno trasmesso qualcosa di importante. Che mi hanno fatto sognare.
E chi, se non la Cherry, poteva essere colei che mi portava a scrivere per la seconda volta la recensione di un libro che avevo già letto e recensito?

Non ne ero sicura, ma sospettavo che la solitudine fosse una malattia. Una malattia disgustosa e contagiosa, che si insinuava lentamente nell’organismo e finiva per sconfiggerti, anche se facevi di tutto per combatterla.

Daniel e Ashlyn sono due anime gemelle. C'è poco da stare a dire in proposito. Ad entrambi basta uno sguardo per sapere di star guardando l'altra metà del proprio cuore.
E no, se pensate che questo sia un insta love, vi sbagliate, e di grosso anche.
C'è anche chi di fronte alla targhetta studente/insegnante si tirerebbe indietro, ma vi assicuro che farebbe male, anzi malissimo.
Perché il rapporto insegnante/studente è un ostacolo per Mr. Daniels e la nostra Ashlyn e non lo vivono bene proprio per niente. Non è il brivido del proibito. È amore.
Certo, i personaggi sono un po' stereotipati e sì, Daniel Daniels è il Principe Azzurro nella scintillante armatura che cita Shakespeare, ma a noi piace sognare, si sa.

«Il tuo paradiso privato?»
«Sì. Tutti ne hanno uno. Può essere, che so, una canzone, un libro, un gatto o un cane, ma anche una persona, perché no. Qualsiasi cosa ti renda così felice da farti piangere o ridere di gioia, che riesca a farti sentire su di giri, come fossi drogato, ma molto meglio, perché è tutto naturale. Ecco, Shakespeare è il mio paradiso personale»

"L'amore arriva sempre al momento sbagliato" però, non è solo una storia d'amore. "Loving Mr. Daniels" è una storia di crescita e di accettazione. Accettazione di se stessi e degli altri, accettazione dei propri limiti e di quelli altrui, accettazione di sentimenti che non possiamo capire, ma non per questo dobbiamo temere. È una storia di dolore e di perdita. Di lutto, in un certo senso. Ma è soprattutto una storia d'amore. Di quel tipo di amore che unisce i cuori e vince le guerre. Quel tipo di amore che riempie ogni cosa.

Essere un adolescente è una maledizione, ma anche un grande dono: è l’età in cui le favole cessano di esistere e smetti di credere a Babbo Natale, ma una parte del tuo cuore continua a sperarci ancora. È l’età in cui ogni emozione ti travolge e ti lascia senza respiro, l’età in cui gli altri non fanno altro che ripeterti che stai esagerando. 

E ovviamente il tutto è scritto con l'inconfondibile e splendido stile della Cherry che, seppure palesemente acerba, riesce a tenere incollati alle pagine ad ogni lettura e, al secondo giro, ti fa incollare cinquantotto post it nel suo libro.


🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹

E questa è la mia storia d'amore.
Questo libro della Cherry sarà per sempre il mio preferito anche se è sicuramente quello meno riuscito.
Però per me è importante.
Voi avete un libro che vi tocca così a fondo?




6

mercoledì 23 maggio 2018

W... W... W... Wednesday #85


 W...W...W... Wednesday 


Buongiorno Inkers e buon mercoledì, come state? Da voi è arrivata l'estate? Qui abbiamo dalle 10 alle 16 estate e dalle 16 alle 10 autunno. Sole di giorno e diluvio universale la sera.
Devo dire che se non fosse per il fatto che non so come vestirmi al mattino, per il resto per me sarebbe  l'ideale per moi.
Voi che rapporto avete con la pioggia? Vi piace o, come il mio man, vivete per il sole e il caldo torrido?
Come ogni mercoledì, intanto che voi pensate ad una risposta per me, io vi propongo l'appuntamento settimanale col W... W... W... Wednesday una rubrica settimanale ideata dal blog Should be Reading in cui si mostrano le letture appena concluse, in corso e quelle prossime.




What are you currently reading?

Devo ammettere che è un mercoledì difficile perché ho iniziato ben due libri, ma nessuno dei due mi sta convincendo.
"Bulli e Pupe", terzo volume della serie Cut & Run (qui la recensione di "Armi e Bagagli", qui quella di "Forza e Coraggio"), è iniziato bene rispetto ai due libri precedenti che mi hanno dato del filo da torcere sulle valutazioni, peccato che ora che sono arrivata al 40% io non ci stia capendo più niente di nuovo. I su e giù umorali, per non dire ormonali, dei due protagonisti sono ricominciati e aggiungendoci il fatto che sono in una missione sotto copertura, non riesco più a distinguere dove inizi un personaggio e dove l'altro. Meh.
E poi c'è "Undefeated" di Stuart Reardon & Jane Harvey-Berrick per il Rare. So che la Delrai lo porterà in italiano, ma per ovvie ragioni io mi sono buttata sull'edizione originale. E boh, per ora ho letto solo il prologo e né come stile né come storia mi ha detto molto, spero in un miglioramento con il primo capitolo.

🔹🔹🔹🔹🔹🔹


What did you recently finish reading?

Anche questa è stata una settimana ricca in quanto a letture e, come potete vedere, ho completato la lettura di "Absence, l'altro volto del cielo" di Chiara Panzuti che leggevo insieme ad Ely. Stiamo lavorando alla recensione e posso già anticiparvi che, sebbene il voto sia grossomodo positivo, la recensione sta prendendo i toni di un DBD. E ho detto tutto.
Mercoledì scorso ho terminato in giornata la rilettura di "L'amore arriva sempre al momento sbagliato" di Brittainy C. Cherry e niente, se riesco domani vi posto la recensione 2.0 (perché la 1.0 è già online qui), ma sappiate che ho messo ben 58 post it nel libro.
La terza lettura è stato il secondo volume della serie Hades Hangman di Tille Cole "Heart Recaptured" e gli ho dato cinque stelle. Se possibile è perfino più crudo del primo anche perché, oltre a toccare le violenze fisiche, qui c'è una deviazione psicologica che mette i brividi. E se penso che pur restando un'opera di fantasia, è ispirato a racconti di fatti reali, mi viene la pelle d'oca.
Infine, ho chiuso la settimana con la lettura in anteprima de "Il Veterano" di Katy Regnery (recensito qui ieri), un retelling non fantasy de La bella e la bestia che merita sicuramente una chance se vi piace questa fiaba.

🔹🔹🔹🔹🔹🔹


What do you think you'll reading next?

Alla fine, dei titoli che avevo inserito qui settimana scorsa, ne ho letto solo uno. C'è da dire che "Us" l'ho iniziato, ma ho deciso che voglio rileggere "Him" prima, quindi per il momento l'ho accantonato.
Per quanto riguarda quest'altra settimana in programma ci sono sicuramente "Hero" di Lauren Rowe, sempre per la mia missione "Spendiamo più soldi possibili per il Rare" e "Fuori dal nulla" di Roan Parrish (qui la recensione di Nel bel mezzo del nulla) che mi ha mandato in anteprima al DreamsPinner e che vi recensirò il 31.

🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹

La vostra settimana com'è andata?
Avete qualcosa da consigliarmi?


10

martedì 22 maggio 2018

Recensione: Il Veterano di Katy Regnery


 Recensione 


Buongiorno Inkers e buon martedì, come state? Vi sono mancata ieri? Voi tanto. Dopo la seconda formattazione in tre giorni, ho scoperto che il problema del pc è una cosa non risolvibile, perciò dovrò tenerlo così com'è fino a quando resiste. Non che sia un problema, il pc funziona bene a parte quel dettaglio sullo spegnimento, ma dopo un anno e mezzo che lo uso così, non è che mi distrubi particolarmente.
Problemi digitali a parte, oggi vi parlo di "Il Veterano" di Katy Regnery uscito ieri per Quixote Edizioni che ringrazio per la copia digitale omaggio.



TRAMA:
IL VETERANO
A MODERN FAIRYTALE #1
Katy Regnery

⭐⭐⭐⭐

Editore: Quixote Edizioni
Prezzo: Cartaceo --,--€ | Ebook 4,99€
Pagine: ---
Data uscita: 21 Maggio 2018
Genere: Contemporary Romance
Savannah Carmichael, tradita da una fonte inaffidabile che ha irrimediabilmente distrutto la sua carriera di giornalista, torna a Danvers, Virginia, la sua città natale.
L’opportunità di rimettere insieme i pezzi della sua carriera si presenta quando deve scrivere un pezzo di interesse patriottico e umanistico sull'eremita della cittadina, Asher Lee, un veterano ferito che è tornato a Danvers otto anni prima, e che nessuno ha più visto da allora.
Dopo l’esplosione di una bomba su strada in Afghanistan, che gli ha portato via una mano e sfigurato metà viso, Asher si ritira a vivere in tranquillità nella periferia di Danvers, dove i suoi concittadini hanno sempre rispettato la sua privacy... fino a quando Savannah Carmichael si presenta da lui con un piatto di brownie fatti in casa.
Emarginati nella piccola Danvers, Savannah e Asher creano subito un legame, toccando il cuore l’uno dell’altra in modi che nessuno dei due pensava possibile. Quando un terribile errore minaccia di separarli, dovranno decidere se l’amore che hanno trovato sia forte abbastanza da lottare per il loro lieto fine, conquistato a fatica

SERIE: A MODERN FAIRYTALE
1. Il veterano
2. Never Let You Go (in uscita a Novembre)
3. Ginger's Heart
4. Dark Sexy Knight
5. Don't Speak
6. Shear Heaven
7. Fragments of Ash
8. Swan Song
9. ---
10. ---


Dite "La bella e la bestia" e mi avrete in pugno.
Lo so, mi vendo per poco, ma che posso farci se questaa fiaba suscita su di me quel tipo di magnetismo che, non c'è santo che tenga, io devo assolutamente leggere e vedere qualunque cosa la tiri in ballo?

«La gente aspetta una vita intera per quello che voi due avete trovato uno nell’altra. Non sparisce così, non importa quanto vi siete feriti a vicenda.»

"Il veterano" è un retelling fatto decisamente bene. Ha i suoi momenti no - due per l'esattezza, per quanto mi riguarda - ma riesce a riproporre il cartone della Disney (sì, la scelta di paragonarlo a questa trasposizione non è casuale) senza ricalcarlo.
Cosa voglio dire?
Ecco, ora è un po' difficile spiegarvelo senza fare spoiler. Praticamente ci sono delle scene che pur non avendo niente in comune col cartone, si distinguono, sono in rilievo e per una frazione di secondo gli si sovrappone la scena corrispettiva del cartone.
E che ve lo dico a fare che ho adorato questa cosa?

Altra cosa in cui eccelle questo libro è la caratterizzazione dei personaggi. Dai protagonisti ai secondari le personalità sono distinte e definite. Non ho minimamente sopportato Scarlet (la sorella della protagonista) e suo marito e, devo ammettere, ho tollerato poco Savannah, la protagonista, perché io certe scelte oltre a non condividerle, non le capisco. Però, c'è da dire, che sono caduta ai piedi di Ash. Ma non ne dubitavo perché io ho un debole per "la vera bellezza si trova nel cuore".

«Asher, io non voglio cambiare chi sei. Mi piace chi sei. È molto di più di un mi piaci. E naturalmente non ho la presunzione di sapere quello che hai passato, ma qualunque cosa tu voglia per te stesso, che siano delle mani bioniche e delle seconde possibilità, beh… anch’io voglio quello per te.»

Detto questo "un piccolo monito giunge infine"... l'insta-love. Lo odio, non lo tollero ed è ciò che non gli fa prendere il punteggio pieno.
Ora voi potrete anche dirmi che pure Belle nel cartone non ci mette molto ad innamorarsi della Bestia, ma è anche vero che abbiamo una rosa a scandire lo scorrere del tempo e, oggettivamente, non sappiamo quanto tempo passa tra la caduta di un petalo e l'altro, potrebbero essere giorni, come settimane, come mesi. Invece qui, all'inizio della storia, ci viene dato un termine: quattro settimane per fare tutto e... beh, non si fa così. Cioè, si può fare, ma andrebbe gestita diversamente.

A parte questo, comunque, è un libro godibilissimo e che lascia il messaggio tipico di questa fiaba con anche qualcosa in più. Lo stile è scorrevole e tiene allacciati alle pagine senza alcuna difficoltà senza essere stucchevole.

Ma vedi, lei ti ha cambiato, Asher. In meglio. Ti ha aiutato a progredire. E noi permettiamo solo a certe persone di cambiarci. Vogliamo cambiare solo per certe persone. 

🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹

E ditemi Inkers, voi che rapporto avete con i retelling?
Vi piacciono le fiabe?
Io sono curiosissima di leggere il prossimo volume che sarà un retelling di Hansel e Gretel!




4