mercoledì 28 giugno 2017

Recensione: L'imprevisto di Elle Kennedy

Etichette: , , , , , ,

Recensione 


Ben ritrovati Inkers, ve lo avevo detto che sarei tornata con la recensione. Sapete bene quanto mi piace portarvi le recensioni il giorno dell'uscita e quindi mi sono impegnata per riuscire a pubblicare quella di L'imprevisto di Elle Kennedy edito da Newton Compton Editori proprio oggi.


L'IMPREVISTO
Elle Kennedy

⭐⭐⭐⭐

Editore: Newton Compton Editori
Prezzo: Cartaceo --,--€ | Ebook 5,99€
Pagine: 350
Serie: Off-Campus #4 di 4 (ultimo)
Genere: Romance, New Adult

Trama: Sabrina sta per laurearsi e il suo futuro è accuratamente pianificato: dopo il college, andrà dritta alla scuola di legge, e poi troverà un impiego profumatamente pagato in qualche studio di squali. Il piano per sfuggire una volte per tutte al suo imbarazzante passato di sicuro non comprende un fantastico giocatore di hockey che crede nell'amore a prima vista. Una notte di fuoco incandescente e di inaspettata tenerezza è tutto ciò che è disposta a concedere a John Tucker, ma a volte basta una notte perché tutta la tua vita cambi. Il gioco si è fatto molto più complicato... Tucker crede nell'importanza del gioco di squadra. Sul ghiaccio sta benissimo lontano dai riflettori, ma quando si tratta di diventare padre a ventidue anni, l’idea di restarsene in panchina è assolutamente fuori discussione. Per fortuna la futura madre di suo figlio è bellissima, intelligente e sa come prenderlo. Il problema è che il suo cuore è blindato, e, con il caratterino che si ritrova, Sabrina è troppo testarda per accettare il suo aiuto. Se vuole una vita con la donna dei suoi sogni, John dovrà convincerla che alcuni gol possono essere realizzati soltanto con il giusto assist.


E anche questa serie giunge al termine. Non so se esserne triste o felice. Da un certo punto di vista ricorderò la Off- Campus con molto piacere perché intrattiene senza impegno, fa sorridere, fa morire dal ridere e i suoi protagonisti conquistano con un semplice battito di ciglia.
Però, dall'altra parte, tra traduzioni e adattamenti fatti coi piedi, alti e bassi - alcuni molto molto bassi - di trama e volgarità gratuita... sono indecisa.

Entrando nello specifico dell'Imprevisto, questo quarto volume è ad un livello decisamente più alto dei tre precedenti. La storia si svolge circa in contemporanea al terzo e ci presenta Tucker il personaggio più misterioso di tutta la serie e ammetto che non sapevo proprio cosa aspettarmi da lui.
L'intreccio mi è piaciuto molto, la storia è molto più matura rispetto a quelle di Garrett (qua la recensione), Logan (qua la recensione) e Dean (qua la recensione). Certo, la gravidanza (che definirei miracolosa) come tema centrale sicuramente fa la sua parte.

«[...] Non importa quanto sia gonfio il tuo portafogli. Tutti noi amiamo e odiamo. Siamo tutti uguali. E il tuo passato, le persone con cui vivi, il luogo da cui provieni, non devono avere importanza. Ti stai creando il tuo futuro, e voglio vedere dove ti porterà la strada che hai davanti»

Del libro di Dean mi era piaciuto che i protagonisti non avessero problemi esistenziali e anche in questo - più o meno - la cosa resta sullo stesso piano. Sì, Sabrina ha delle difficoltà, ma nel complesso c'era chi stava messo peggio.
La cosa che davvero non ho sopportato bene è la volgarità. Okay, tutti e quattro i libri lo sono, c'è coerenza almeno in questo, ma è una cosa che stona e avendo sbirciato l'edizione inglese so che è un problema di traduzione quindi non posso incolpare il libro in sé.

Sabrina e Tucker non mi sono entrati nel cuore come personaggi, ma la loro essenza, invece, mi ha conquistata al 100%. Il loro volercela fare da soli, il non mollare mai, il supportare la persona amata anche quando è lei stessa ad allontanarci. È una storia d'amore, di quelle vere, che nasce da un'attrazione e si evolve a poco a poco, che non gira solo ed esclusivamente intorno al sesso.

Insomma, siamo un gruppo felice.
A volte mi preoccupo perché siamo troppo felici, ma poi una visita a casa di mia nonna mi fa mettere bene a fuoco la situazione.
Siamo felici perché vogliamo esserlo, perché dedichiamo la nostra energia e le nostre emozioni l’uno con l’altro nel miglior modo possibile.

Sicuramente un volume che conclude più che degnamente questa serie. E vi dirò che ora che ho finito la recensione sono convinta che la acquisterò tutta in cartaceo. Magari in inglese però. Anche perché sono troppo curiosa di leggere lo spin off!

🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹

E ce l'ho fatta!
Avete letto questa serie o la leggerete?


7 commenti:

  1. Devo sbrigarmi a recuperare gli ultimi due capitoli di questa serie che sto adorando! A dirla tutta però speravo in qualche offerta della Newton! :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh le offerte dei cartacei sono sempre rare. Mi pare che il primo sia in offerta però nel 3x9,90!

      Elimina
    2. Si l'ho visto! Però ho già l'ebook. Ancora mi mancano il terzo e il quarto capitolo, che voglio procurarmi al più presto! :)

      Elimina
  2. Prima o poi inizierò questa serie...continuo a rimandare!!!

    RispondiElimina
  3. Ciao Jess! Da un paio di giorni ho deciso di tornare nella blogsfera, dopo questa lunga assenza, e ho pensato di farti una visita per scoprire tutte le novità! Ah, ho anche visto la nuova grafica di Ombre Angeliche e complimenti, perché è davvero bellissima.

    Ad ogni modo, passando alla saga della Kennedy, posso dirti di aver letto il primo volume; era scorrevole e poco impegnativo, quindi è stata una lettura estiva abbastanza apprezzata, anche se ci sono delle cose che proprio non sono riuscita a mandar giù (come il modo superficiale e frettoloso di affrontare l'argomento della violenza sessuale) e che mi hanno frenata dal comprare anche i volumi successivi. Prima o poi, comunque, darò una seconda possibilità a questa autrice.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, non è la serie più bella che ho letto, ma si fa leggere. Certo, un po' più di attenzione da Newton... vabbè!
      Bentornata e grazie per i complimenti!

      Elimina