venerdì 14 luglio 2017

Recensione: Senza Nessun Segreto di Leylah Attar

Etichette: , , , , ,

Recensione 


Buon pomeriggio Inkers, come state? Qui tutto nella norma, la seconda settimana di lavoro è finita e devo dire che mi sta piacendo.
Sono anche felice di riuscire a stare dietro al blog nonostante tutto, devo solo cercare di combinare bene i tempi anche con ciò che non è blog e diciamo che la lettura in corso non mi aiuta perché non staccherei mai gli occhi dal Kobo!
Comunque, oggi sono qua per parlarvi di una lettura che mi ha piacevolmente sorpresa: Senza Nessun Segreto di Leylah Attar uscito ieri per Newton Compton Editori.


SENZA NESSUN SEGRETO
Leylah Attar

⭐⭐⭐⭐

Editore: Newton Compton Editori
Prezzo: Cartaceo 2,99€ | Ebook 10,00€
Pagine: 352
Serie: Autoconclusivo
Genere: Dark Romance

Trama: Un normale giorno di shopping sta per trasformarsi in un incubo per Skye Sedgewick. A un passo dalla sua macchina nel parcheggio viene rapita e narcotizzata. Poco dopo sembra arrivata la sua fine: lo sconosciuto la costringe a inginocchiarsi e le tiene puntata una pistola alla tempia. Skye aspetta che parta il colpo mentre recita la preghiera che l’aiutava a dormire da bambina, ma riceve solo un fortissimo colpo alla testa che la tramortisce. Al suo risveglio, l’incubo è ancora al suo fianco, ha i lineamenti scolpiti e uno sguardo impenetrabile. Chi è quest’uomo e perché le è così familiare? Questo è solo l’inizio di una storia sconvolgente, una tempesta di emozioni violente e di sentimenti che travolgono il lettore sin dalle prime pagine. Un romanzo d’amore epico, oscuro e indimenticabile.


Onestamente non capisco il perché del cambio di cover quando, inizialmente, avevano optato per quella originale. Se c'era da modificare qualcosa, al massimo, poteva essere il titolo. Ma ammetto che questa volta Newton ha fatto un buon lavoro. Anche se copertina e titolo non corrispondono agli originali, quelli scelti per l'edizione italiana sono inerenti, ragionati e portano con sé qualcosa di importante che troverete nel libro.

Noi siamo sabbia e roccia e acqua e cielo, àncore sulle navi e vele al vento. Siamo un viaggio verso una meta che cambia ogni volta che sogniamo, cadiamo, saltiamo o piangiamo. Siamo stelle difettose, che tuttavia brillano o risplendono.


Senza Nessun Segreto è un Dark Romance con le maiuscole. È uno di quelli pensati e scritti bene. Non c'è violenza gratuita. Non c'è sesso a destra e a manca mosso solo da una fatale attrazione fisica. Non è mai, in alcun modo, la lussuria a farla da padrona.
Non c'è una sindrome di Stoccolma improvvisata. E non c'è un istinto da crocerossina che accetta e passa sopra ogni cosa.
No.
Qui  c'è odio, di quello più nero, più oscuro, più travolgente. Quel tipo di odio che ti consuma, che ti tocca ad un livello viscerale. Che anche quando pensi si sia estinto con la vendetta, le sue braci continuano a bruciare silenziose nei recessi della tua anima in attesa del momento opportuno per far scoppiare l'incendio.
Ma in questo libro c'è anche amore. Di quello eterno, che non muore mai. Quello per l'anima gemella, quello per una madre, per un padre. Quello per un figlio, una figlia, un fratello, un amico.
È qualcosa che che va al di là di ciò che è fisico e mentale eppure nonostante sia ciò che di più forte si possa trovare, non è in grado di perdonare ogni cosa.

«Noi siamo una domanda che ancora non ha una risposta, un nascondiglio che ancora non è stato trovato, una battaglia che ancora non è stata combattuta»

I personaggi sono caratterizzati meravigliosamente e non ricalcano in alcun modo gli stereotipi a cui siamo abituati. Entrambi i protagonisti subiscono un'evoluzione concreta.
Il doppio pov - al presente per Skye, al passato per Damian - ci apre le porte verso una comprensione profonda, quasi intima, di questi personaggi che sono contemporaneamente gli eroi e i villain di sé stessi.

Lo stile della Attar è qualcosa che non so spiegarvi. È fluido, quasi liquido. Trasmette le emozioni on una tale intensità che si ci sente protagonisti.
È un libro che merita di essere letto e, se non siete avvezzi al genere, è il modo giusto per iniziare con il Dark.

Nel grande schema delle cose, tutti noi cerchiamo di fare del nostro meglio, costruendo la nostra storia a mano a mano che la viviamo; la scriviamo, la dirigiamo e, poi, la proiettiamo nel mondo. Qualche volta ci è dato di conoscere la storia di qualcun altro, qualche volta no, ma c’è sempre una storia dietro una storia dietro una storia e tutte sono collegate come anelli di una catena, di cui noi possiamo vedere soltanto una piccola parte, perché c’era prima della nostra nascita e continuerà dopo la nostra morte. Chi può comprendere l’intera trama in una sola vita?

🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹

E quindi che ve ne pare?
Io aspetterò l'edizione tascabile, ma non mi perderò in alcun modo il cartaceo di questo gioiellino!


10 commenti:

  1. Fin da quando è uscito in inglese, non sono mai e dico mai stata attirata da questo libro. Era il boom dei dark romance, oltreoceano, ma io all'epoca leggevo solo Pepper Winters xD La tua recensione mi ha incuriosita, quindi forse un giorno lo prenderò in considerazione! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo che faccia per te, c'è troppo romance per i tuoi gusti xD

      Elimina
  2. WOW, che recensione Jè! Lo voglio leggere, assolutamente!

    RispondiElimina
  3. Questo libro mi aveva incuriosita già in inglese, complice la bellissima cover, sono rimasta un po' delusa dal cambio però probabilmente gli darò una chance. Ciaoo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fidati che merita! E comunque sia cover che titolo non sono poi così lontani dall'originale. Sono molto attinenti al libro!

      Elimina
  4. Acquistato proprio ieri in cartaceo. :-) Da leggere prestissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vedo l'ora di averlo in libreria pure io!

      Elimina
  5. L'ho comprato, ne sento parlare solo bene. Appena avrò la testa da dark (per me bisogna aver voglia di leggere questo genere, trovare il momento giusto), lo leggerò

    RispondiElimina