martedì 10 ottobre 2017

Recensione: Sacrifice di Barbara Bolzan


 Recensione 


Buongiorno Inkers e buon secondo giorno della settimana! Come state? Io sono arrivata nel vivo della lettura di Deception di Barbara Bolzan e mi sento una bambina a Natale. Davvero. Troppo, troppo bello.
Ma non posso parlarvi di Deception! Non ancora almeno. E soprattutto non finché non vi avrò parlato del libro che vi recensisco oggi: Sacrifice di Barbara Bolzan edito da Delrai Edizioni!



TRAMA:
SACRIFICE
RYA SERIES #2
Barbara Bolzan

⭐⭐⭐⭐

Editore: Delrai Edizioni
Prezzo: Cartaceo 16,50€ | Ebook 2,99€
Pagine: 426
Data uscita: 18 Maggio 2017
Genere: Storico
Non dimenticare mai chi sei, Rya. Ora che la strada intrapresa è incerta e il futuro altrettanto pieno di insidie, l’amore guida i suoi passi e la spinge a scelte difficili. Convinta di raggiungere Nemi, la principessa non può venir meno a se stessa e decide così di affrontare la dura realtà, la stessa che non ha mai davvero avuto il coraggio di guardare con i giusti occhi. L’Idrethia non è il luogo meraviglioso delle sue fantasie, è una prigione che inghiotte e getta nel fango, perché la vita fuori dal palazzo non è quella dei ricchi, ma di chi lotta per sopravvivere.
Il secondo capitolo di una saga avvincente, Sacrifice è il romanzo che dà nuova linfa alle vicende di Rya, una donna contro un mondo sconosciuto, che combatte per la dignità e per i suoi sentimenti. Perché una Niva non demorde, una Niva non si arrende mai.

SERIE: RYA SERIES
1. Fracture
2. Sacrifice
3. Deception
4, Awaken (previsto per Dicembre 2017)


Come feci anche per Fracture (qua la recensione), non posso esimermi dall'ammirare la copertina di Sacrifice mentre rifletto su questa recensione.
Mentre leggevo non capivo il giallo, la baracca, il sole nascente... ora, mentre leggo Deception e sono trascorsi un paio di giorni da quando ho girato l'ultima pagina del secondo volume, capisco. Capisco l'estate e lo scrutare l'orizzonte, in attesa.

Era questo che faceva Nemi, quindi. Non l’amore di Blodric nella nostra stanza profumata, non le notti che avevo trascorso tra le sue braccia a Temarin. Ma questo. Qualcosa di sporco, di rozzo, di doloroso e degradante. Poche parole nel corso della contrattazione, due corpi umidi e sudati, la nausea che si trasformava in conato, l’imperativo: Non piangere! scolpito nella mente, bocche e seni e braccia e gambe avviluppate. Poi, due monete lasciate sul letto e addio.

Alla fine di Fracture avevamo lasciato Rya in balia del suo destino dopo che Nemi l'aveva scortata fino ai confini dell'Idrethia.
Sacrifice riprende proprio da lì e lo fa in modo inaspettato.
Nel primo volume, infatti, la storia - sebbene all'inizio potesse sembrare confusa - si dipana con un susseguirsi di eventi, dialoghi e personaggi che rendono attiva la storia.
Questo secondo capitolo, invece, è più introspettivo. Rya è da sola ad affrontare ciò che il destino ha in serbo per lei e si ritrova a toccare più e più volte il fondo in nome dell'amore che prova per il ribelle.
Non importa quanto dolore dovrà provare, per lei esiste solo la consapevolezza che tutto dipende da lei.
Entriamo in contatto con personaggi molto diversi da quelli conosciuti nel primo libro. Personaggi che, a differenza degli abitanti di Mejixana, non hanno più niente da perdere. Tranne una. Roxile. Lei qualcosa da perdere ce l'ha e sarà proprio questo ciò che ad un certo punto farà capire a Rya che è tempo di agire e che continuare a subire non la porterà dove vuole arrivare.

In Sacrifice vediamo una Rya che cresce, che combatte con le unghie e coi denti, che sguazza nel fango continuando a puntare gli occhi sull'orizzonte in attesa della salvezza.

La ragazza che cinque mesi prima aveva messo piede da Mama, ne era uscita ora completamente stravolta. Alsisia mi aveva dato un'educazione, ma nessuno aveva mai pensato di forgiare il mio spirito. Ci aveva pensato il bordello.

La caratterizzazione dei personaggi è eccelsa. Dal primo all'ultimo hanno personalità. Si distinguono. Servono ai fini della storia. Nessuno è superfluo.

E poi, porca paletta, c'è quel mistero di fondo che mi ha tirata scema fino alla fine!

Lo stile di Barbara è qualcosa di sublime. La serie di Rya è storica, ma se Barbara scrivesse fantasy li comprerei ad occhi chiusi anche solo per leggere come dice le cose. La narrazione è fluida e corposa, descrittiva senza essere ingombrante. Evocativa. Ti metti lì e parola dopo parola sei già alla fine.

🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹

Allora, lettori miei, siete pronti a entrare nelle pagine di questa serie?
Vi assicuro che non ve ne pentirete.
Non è la solita storia.
Non c'è romance come lo intendiamo noi.
Non c'è fantasy perché non c'è alcun tipo di magia, se non quella delle parole.
È uno storico fantastico che vi avvolgerà come la vostra coperta preferita in inverno.

10 commenti:

  1. Sento parlare solo bene di questa serie e ci sto facendo un grande pensiero...magari per Natale così posso leggere subito anche l'ultimo!!!

    RispondiElimina
  2. Ink, porca paletta lo dico io, dopo aver letto questa meravigliosa recensione!! Grazie per aver sguazzato in questo fango insieme a Rya e per averla amata, nonostante le sue scelte.
    Adesso aspetto con ansia il tuo pensiero su Deception!!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È una combattente e io amo le protagoniste forti!

      Elimina
  3. Ciao! :) Sono davvero contenta che ti stia piacendo, su questa serie continuo a leggere cose molto interessanti, ma per il momento penso che passerò... non è esattamente il genere che mi ispira in questo periodo, ma sono contenta che la serie ti stia piacendo così tanto! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah guarda, dire che mi piace è poco. Se me l'avessero consigliata probabilmente non l'avrei letta perché non è assolutamente il mio genere. Ma mi ci sono messa io, di mia iniziativa, e mai scelta fu più azzeccata!

      Elimina
  4. Le cover di questa serie sono tutte meravigliose e ribadisco che, appena uscirà il quarto, mi fionderò subito sul primo*-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siiiii voglio proprio sapere cosa ne pensi!

      Elimina
  5. Mi devo decidere a cominciare questa serie, ne parlate tutti benissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci stiamo impegnando a divulgare la voce!

      Elimina