venerdì 24 novembre 2017

Recensione: Cuore di Terra Rossa 3 di N.R. Walker


 Recensione 


Buongiorno Inkers e diamo il benvenuto al venerdì che mai come questa settimana sono felice di abbracciare. Ieri è stata una giornata talmente piena che sono arriva alle 18.30 chiedendomi dove fossero finite le altre ore.
Se state leggendo questo post vuol dire che nonostante tutto ho trovato un briciolo di forza per mettermi al pc a scrivere nonostante ieri sera stessi dormendo sul piatto.
Ma arriviamo a noi perché oggi avrei dovuto portarvi la recensione dell'ultimo capitolo della serie Red Dirt, ma ovviamente mi sono resa conto tipo adesso (sono le 20.59 mentre scrivo) che non ho pubblicato la recensione del terzo volume che ho letto a Settembre e quindi sì, oggi parliamo di Cuore di Terra Rossa 3 di N.R. Walker, edito da Triskell Edizioni.

recensione cuore di terra rossa 3 n.r. walker copertina

TRAMA:
CUORE DI TERRA ROSSA 3
RED DIRT #3
N.R. Walker

⭐⭐⭐⭐⭐

recensione cuore di terra rossa 3 goodreads
Editore: Triskell Edizioni
Prezzo: Cartaceo 12,00€ | Ebook 4,49€
Pagine: 396
Data uscita: 26 Giugno 2017
Genere: Romance, M/M
recensione cuore di terra rossa 3 n.r. walker cowboy recensione cuore di terra rossa 3 n.r. walker m/m recensione cuore di terra rossa 3 n.r. walker romance
La vita per Charlie Sutton non è mai andata meglio, nè è mai stata così tanto piena. Ora che Travis è una presenza fissa alla Sutton Station e al suo fianco, Charlie si è convinto che non riuscirebbe a fare nulla di quello che c'è sulla sua lista di cose da fare, che continua sempre ad allungarsi, senza di lui. 
Charlie può gestire un'attività che vale milioni di dollari, conseguire la sua laurea, cercare di portare avanti l'industria della carne bovina, occuparsi dei problemi dello staff, della salute cagionevole di Ma, e di un vombato che pretende attenzioni. Può anche fare i conti con una visitatrice inaspettata e delle notizie sconvolgenti.
Può occuparsi di tutto, finché ha Travis al suo fianco.
Ma cosa succederebbe se lui non fosse più lì?
Cuore di Terra Rossa 3 racconta di come Charlie Sutton si renda finalmente conto di poter essere l'uomo che Travis Craig merita, anche se non lo ha lì con sé. È una storia che parla d'amore, del tenere duro, di lasciar andare e di tornare a casa.

SERIE: RED DIRT
1. Cuore di Terra Rossa 1
2. Cuore di Terra Rossa 2
3. Cuore di Terra Rossa 3
3.5. Red Dirt Christmas (inedito)
4. Cuore di Terra Rossa 4



Lo sentite lo scalpiccio degli zoccoli? Sentite l'aria che diventa più umida? Cominciate a vedere la terra rossa all'orizzonte?
Siete pronti a tornare a casa?
Io sì e ammetto che non sono pronta a lasciarla di nuovo.

Ho iniziato questo terzo capitolo di Red Dirt con un po' di tristezza nel cuore perché ero convinta che fosse l'ultimo, per fortuna poi mi sono accorta che mi sbagliavo.
Ritrovare Charlie e Travis, e Ma e George, e Nugget e tutti gli altri personaggi di questa serie è pure magia. Sono legata a loro come se fossero la mia stessa famiglia.
Charlie in particolare l'ho visto crescere a dismisura nei due libri precedenti e in questo fa un ulteriore passo avanti, cresce ancora un po' e diventa sempre più vicino all'uomo che vuole essere.

Eravamo ancora vicini, talmente vicini che avrei potuto baciarlo se avessi voluto. Ma volevo qualcos’altro molto di più. Lasciai cadere la fronte sulla sua spalla e mi poggiai contro di lui, aspettando che mi circondasse con le braccia. Non ci volle molto. Inspirai il suo odore e poi espirai in fretta, sentendo le preoccupazioni abbandonare il mio corpo mentre lo facevo.
Mi strofinò le mani sulla schiena, spargendo il suo calore nel mio corpo. «Stai bene?» chiese a bassa voce.
«Adesso sì,» risposi. «Hai un qualche strano potere magico che rende tutto meno pesante.»

In questo terzo volume c'è moltissima carne al fuoco: vengono introdotti personaggi nuovi che minano le certezze di Charlie soprattutto nel momento di difficoltà che si trova ad affrontare. Difficoltà di cui non vi parlo perché gran parte delle emozioni che scaturiscono da questa lettura sono dovute proprio all'inaspettato.
Il passato e il presente si mescolano, si sovrappongono ed entrano in contatto con cautela.

Nel primo (qui la recensione) e nel secondo libro (qui la recensione) il tema centrale era l'accettazione di Charlie non tanto della sua omosessualità, ma quanto del non nascondersi. Dell'essere orgoglioso di quello che ha realizzato e dell'uomo che è diventato. Ma in questo terzo capitolo c'è qualcos'altro che va ad aggiungersi a questo, ed è la consapevolezza che può farcela da solo.
Nel momento in cui il destino si mette in mezzo al suo rapporto con Travis ecco che lui deve imparare a camminare anche da solo.
La cosa che amo dei libri della Walker? Che hanno sempre un messaggio. E in questo caso il messaggio è che solo perché siamo in grado di camminare da soli, non vuol dire che dobbiamo farlo.

Come un’ancora o una salvezza vera e propria, mi tenne a terra. Non so come lo sapesse, ma sembrava sempre fare, dire, essere proprio ciò di cui avevo bisogno. Senza una parola, mi stava dicendo di stare fermo lì e di tenere duro.

Anche questo libro si rivela impeccabile nello stile e dolce, come pochi altri, nella storia. La Walker sa combinare sensualità e amore senza essere volgare e anzi, riesce pure a strappare qualche risata.

🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹

Eh beh Inkers non venitemi a dire che non avete voglia di iniziare questa serie ora.
È pure completa adesso!
Settimana prossima, probabilmente Giovedì, vi parlerò del volume conclusivo di questa magnifica serie, perciò non perdetevelo!

2 commenti:

  1. Non leggo perchè voglio arrivarci per sclerare insieme U_U
    Però ti commento perchè se divento dipendente anche di questi due sarà colpa/merito tuo.

    RispondiElimina