venerdì 10 novembre 2017

Recensione: Feral Sins di Suzanne Wright


 Recensione 


Buongiono Inkers, come state? Finalmente è venerdì! Io oggi lavoro di nuovo da casa e penso proprio che entro questa sera finirò di leggere "La battaglia delle tre corone". Devo troppo capire dove andrà a parare.
La recensione di oggi è particolare perché fino all'ultimo non sapevo se sarebbe stata un Ink Magic English o un Demolition Book Derby. Alla fine, come vedete dal titolo, ha prevalso la prima.
Pronti a scoprire cosa ne penso di Feral Sins di Suzanne Wright?



TRAMA:
FERAL SINS
THE PHOENIX PACK #1
Suzanne Wright

⭐⭐⭐

Editore: Autopubblicato
Prezzo: Cartaceo 10,57€ | Ebook 3,53€
Pagine: 428
Data uscita: 19 Febbraio 2013
Genere: Paranormal Romance
Quando la lupa mutaforma Taryn Warner incontra per la prima volta Trey Coleman, un lupo alfa mutaforma con una reputazione pericolosa, è determinata a resistere al suo fascino. Dopotutto, Trey - che aveva solo quattordici hanni quando sconfisse suo padre in un duello, guadagnandosi il diritto di essere l'Alfa del suo branco - non può avere niente da offrire alla talentuosa guaritrice, se non problemi. O almeno così pensa...

SERIE: THE PHOENIX PACK
1. Feral Sins (inedito)
2. Wicked Cravings (inedito)
3. Carnal Secrets (inedito)
4. Dark Instincts (inedito)
5. Savage Urges (inedito)
6. Fierce Obsessions (inedito)


Sto scrivendo questa recensione prima di dare un voto al libro e prima di dare un titolo al post. Sarà un DBD? Il libro verrà salvato? Lo deciderò quando arriverò alla fine di questo post.

Ho letto Feral Sins per la mia Rare Reading Challenge, precisamente è stato il ventunesimo titolo, e forse avrei fatto meglio a leggere altro.
No, cioè, la storia è bella, davvero, ma decisamente con un grande potenziale sprecato.
Era un po' di tempo che non leggevo un paranormal romance, l'ultimo era stato il sesto volume della Confraternita questa estate, quindi ho visto in Feral Sins la giusta combinazione fra il fantasy e il romance che sto macinando in questi mesi.
Purtroppo non è andata benissimo.

Partiamo da una cosa in cui questo libro eccelle: la caratterizzazione dei personaggi. Sia i protagonisti che i personaggi secondari sono perfettamente delineati e, nonostante la mole di nomi, è facile ricordarli e distinguerli.
Sia Taryn che Trey sono due personaggi forti e non solo perché sono lupi Alpha. Oddio, ammetto che questa cosa degli Alpha, dei Beta e compagnia non l'ho capita bene. Alpha si nasce, ma si può anche diventarlo... cioè, boh.
Comunque, dicevo.
Le personalità di Taryn e di Trey sono molto forti: entrambi sono testardi, entrambi vengono da situazioni famigliare che hanno richiesto loro di crescere in fretta. Sono passionali e hanno dei valori in cui credono ciecamente.

Amare è dare a qualcuno il potere di distruggerti completamente e, contemporaneamente, sperare che non lo facciano.

Sono una coppia bene assortita nonostante entrambi siano delle teste calde mica da ridere, ma qui iniziano le note dolenti.
Uno, la prevedibilità: tre sono le cose che fanno sorgere la curiosità nel lettore e tre sono le risposte che ho azzeccato al primo tentativo. Meh.
Due, la ripetitività: avrei dovuto contarle le scene - tutte uguali - in cui i due si saltano addosso e si strappano i vestiti. Il problema non è che ci diano dentro come conigli - è un erotico, sono dei mutaforma, hanno un istinto animale, lo capisco, davvero - ma queste scene sono tutte identiche. L'unica diversa è quella che mi porta al punto...
Tre, l'incoerenza: per tutto il libro l'uno e l'altra dichiarano il possesso dell'altro - come lupi quasi mi aspettavo si facessero pipì addosso l'uno con l'altra -, il "nessuno oltre a me ti deve toccare" e altri bla bla del genere, finché... finché. Aprite lo spoiler se volete sapere.


Le scene di combattimento tra lupi mi sono piaciute molto, come mi è piaciuto tantissimo il lato selvaggio di Trey. Anche i suoi compagni di branco mi sono piaciuti tantissimo, Dante, Tao e Marcus mi incuriosiscono tantissimo.
Ho detto "tantissimo" tre volte in una frase e mezza.
Ma non mi è piaciuta la mancanza, ovviamente, dell'epilogo. 
Anche perché ora che ho scritto la recensione voglio leggere il secondo ed è puro masochismo visto che nemmeno lo stile è sta grande cosa.
Però oh, sono curiosa!

🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹

Alla fine non è stato un DBD, non ne ha le caratteristiche.
Però sarebbe stato meglio se lo fosse stato, almeno non mi sarebbe venuta voglia di leggere i volumi successivi.
Che ve ne pare?

6 commenti:

  1. Ho letto anche gli spoiler perchè insomma questo libro no nmi ispira per niente ed ero curiosa di leggere il tuo pensiero a riguardo.
    Alla fine però una cosa buona c'è, ti ha portato curiosità ^_^

    RispondiElimina
  2. Nella barra con gli spoiler sono morta ahahahah
    Comunque io sapevo che in teoria nei lupi diventi alpha? Cioè non detto che ci nasci proprio... boh #momentocofunsione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh no, qua c'è chi lo è per nascita e chi lo diventa. Ma boh

      Elimina
  3. Jè c'è poco da fare, quando il trash chiama bisogna rispondere. Non ci si può far nulla, una volta iniziato si DEVE sapere come andrà a finire. Ovviamente io aspetto commenti sul seguito, anzi, mandami pure degli audioooo, che mi faccio due risate volentieri!

    RispondiElimina

Da Non Perdere!