lunedì 27 giugno 2016

Recensione: Delirium di Lauren Oliver per il *Domino Letterario*

Etichette: , , , , , , , , ,
Recensione 


Buon inizio settimana lettori! Passato un bel weekend? Io sono entrata in un tour de force allucinante e ora devo mettermi in pari con le cose che ho lasciato indietro (tipo scrivere le recensioni degli ultimi cinque libri che ho letto, tra le altre cose xD)
Ma bando alle ciance e veniamo a noi! Sì, perché la recensione del lunedì di oggi è una recensione molto speciale, perché fa parte di un'iniziativa a cui partecipano vari blog, ovvero: Il Domino Letterario!
Questa iniziativa consiste nel scrivere la recensione di un libro che per qualcosa di collega al libro che la persona prima di noi ha scelto, proprio come le tessere del domino.




Per la mia tappa io ho scelto "Delirium" di Lauren Oliver edito da Piemme Freeway che si collega alla tessera di "Voglio Essere Sommersa Dai Libri" perché su entrambe le copertine c'è il primo piano di una ragazza.

recensione review Delirium di Lauren Oliver per il *Domino Letterario* piemme
DELIRIUM
Lauren Oliver

recensione review Delirium di Lauren Oliver per il *Domino Letterario* piemme

Editore: Piemme Freeway
Prezzo: Rigido 18,00€, Brossura 9,90€, Ebook 6,99€
Pagine: 384
Serie: Delirium #01

Trama: Mi chiamo Lena e sono una ragazza come tante. Tra tre mesi, il giorno del mio diciottesimo compleanno, potrò smettere di preoccuparmi: verrò curata e non rischierò più di innamorarmi. Dicono che tanto tempo fa l’amore portasse alla follia, al delirio, alla guerra. E alla morte, come è successo a mia mamma. Per fortuna però gli scienziati trovarono una cura e l’amore venne sconfitto. Tra tre mesi sarò al sicuro, questo è quello che mi hanno insegnato.Questo è quello che mi hanno promesso e che io desideravo. Poi ho incontrato Alex ed è tutto cambiato. L’amore mi ha infettata.


RECENSIONE

Il mio incontro con Delirium è il derivato di una voce aggiunta - per caso - alla TBR e dell'amore spropositato che la mia cara amica Giuliana elargiva ogni volta che ne parlava. Non ricordavo/sapevo neanche lontanamente di cosa trattasse la trama, quindi ho iniziato a leggerlo senza nessuna idea di a cosa stessi andando incontro.

Come potete vedere gli ho dato un 3 su 5, ma la verità è che avrei potuto dargli quattro come anche due, perché davvero non so se mi sia piaciuto o meno. È la sensazione più strana che abbia mai provato arrivata alla fine di un libro.
Non mi sono piaciute neanche un po' tutte le intro ai vari capitoli tratte dai documenti che testimoniano il nuovo mondo post-apocalittico in cui vive Lena. Le ho trovate incredibilmente pesanti e arrivata a metà le leggevo solo se erano davvero brevi, altrimenti le saltavo.

Lena... ah Lena. Non mi sono mai immedesimata tanto in un personaggio: ogni suo pensiero, ogni sua scelta, ogni suo comportamento... io avrei fatto le stesse identiche cose. E forse è per questo che non mi è piaciuta granché. Lena è un personaggio che deve crescere, vive con l'idea che il mondo sia sbagliato, ma lo accetta perché è la strada facile. Non vuole correre rischi perché ha paura. È sempre la paura a condurre le sue azioni. Almeno finché non incontra Alex.
Alex è misterioso, e non c'è altro da dire. Della sua personalità viene fuori poco e il finale ti lascia proprio a bocca aperta perché, anche se me lo aspettavo (era palese che sarebbe successo), speravo di averne di più. Di conoscerlo di più prima della fine.
Non mi ha entusiasmato la velocità con cui sboccia l'amore, ma ho amato il conflitto interiore e tutte le riflessioni che portano Lena alle sue scelte.

E poi boh, una pagina dopo l'altra sono arrivata alla fine, senza riuscire a staccare gli occhi dalle pagine finché mi sono trovata davanti questo passaggio:

   Dovete capire. Io non sono niente di speciale. Sono soltanto una ragazza. Sono alta un metro e cinquantotto e sono mediocre in tutti i sensi.
   Però ho un segreto. Potete costruire muri, su su fino al cielo e io troverò il modo per superarli. Potete cercare di tenermi ferma con centomila braccia, ma troverò il modo di resistere. E siamo in molti là fuori, più di quanti pensiate. Gente che si rifiuta di smettere di credere. Gente che si rifiuta di scendere dalle nuvole. Gente che ama in un mondo senza muri, gente che ama fino a odiare, fino a rifiutare, contro ogni speranza, e senza paura.
   Ti amo. Ricordatelo. Questo non possono portarcelo via.

E lì è stata la mia fine. Sarà stata la lampadina che mi si è accesa su "V per Vendetta", sarà che mi sono si sono formate in mente così tante domande che vogliono risposte, sarà che Giuliana mi ha detto che nei libri successivi Lena subisce un grande cambiamento, non lo so cosa è stato, ma io leggerò di sicuro i libri successivi.


Lauren Oliver:

1. Delirium
2. Chaos
3. Requiem


28 commenti:

  1. Sono troppo contenta che tu abbia letto questo libro! L'ho amato tanto e capisco anche le tue perplessità sui punti oscuri. Ma è una di quelle trilogie che va letta fino in fondo per apprezzarne il significato.
    La cosa migliore è che non ti riempie di risposte ma ti apre a nuove domande sulla vita e sul destino.
    Un abbraccio, Giuly

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti non mancherò di leggere il seguito prossimamente!

      Elimina
  2. Interessante l'idea di un mondo senza amore ..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cosa incredibile è la descrizione nei minimi dettagli del come e perché l'amore viene considerato una malattia, una cosa stranissima xD

      Elimina
  3. Buon lunedi' Ink ❤️ Che bella recensione in cui leggo un po' di te e questo e' bellissimo! Si sono d'accordo Lena crescera' e cambiera' e si evolvera' e vivra' tante cose di cui leggerai e ti terranno incollata alle pagine! Quando ho finito la serie ricordo di aver detto, a voce alta si come una pazza, a me stessa "oddio". Lauren Oliver d'altronde e' cosi' ^_^ non vedo l'ora di leggere la tua recensione del secondo libro e soprattutto del terzo ❣

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero davvero tu abbia ragione, sai che io sono sempre la bastian-contrario xD

      Elimina
  4. A me non è piaciuto particolarmente. Mi ha lasciato indifferente questo libro, però proprio per il finale, leggerò anche il seguito, perché devo sapere che fine fa il mio personaggio preferito

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh io nonostante la recensione non so ancora se sia piaciuto xD Spero di venirne a capo coi volumi successivi!

      Elimina
  5. Fantastica lettura, una serie che è piaciuta molto!

    RispondiElimina
  6. Ancora la devo leggere, complimenti per la recensione!
    Non mancherò di certo di leggerlo!
    Ella

    RispondiElimina
  7. Wow hai ragione quel passaggio che hai scritto alla fine mi ha colpita molto anche se mi turba un po' il fatto di un mondo senza amore! :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo ammettere che la mancanza dell'amore io non l'h percepita in maniera grave perché la protagonista lo prova ancora nella forma più pura, mentre sono i personaggi di contorno ad essere stati "liberati"; è molto particolare!

      Elimina
  8. Aggiunto in wl! non lo conoscevo ancora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ignorante anche io fino a che non mi è stato consigliato, sicuramente merita una chance!

      Elimina
  9. A me questa scrittrice non intriga più di tanto, però, ho sentito parlare spesso di questo libro, quindi, magari, più in là le darò una chance!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io avrò un'opinione più formata quando leggerò il resto, per ora è un enorme boh!

      Elimina
  10. Risposte
    1. Bene bene, almeno non allontano possibili "pretendenti" XD

      Elimina
  11. Ho letto alcuni libri di questa autrice.. questo mi manca.. magari questa estate rimedio xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non avevo mai letto niente prima di questo!

      Elimina
  12. un libro che già si trova nella mia lista da leggere :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando lo leggerai voglio sapere cosa ne pensi!

      Elimina