sabato 30 luglio 2016

Miscellaneous #05

Etichette: , ,
Miscellaneous 


Buon sabato Readers, come state? Io arrivo da due giorni di fuoco e i prossimi si prospettano belli caldi in quanto a cose da fare perché devo preparare un bel po' di cose per le vacanze.
Sì, lo so, non lavorando in realtà sono sempre in ferie, ma hey, anche io ho bisogno di lasciare la grande città.

Oggi post random, volevo farvi vedere i libri che ho accumulato il mese scorso e questo, ma rimanderò alla dine dell'estate perché spero arrivi qualcos'altro, perciò vi racconto un po' cosa sono state queste ultime settimane!



Allora... la mia estate è iniziata all'insegna del corso di Giapponese Intermedio I. Che dire, la mia insegnate - Milena - è assolutamente fantastica! Spero proprio che si riesca a raccattare abbastanza gente per fare anche l'Intermedio II perché davvero non vedo l'ora di tornare nella sua classe.
La cosa fantastica dei corsi tenuti da Milena è che lei si inventa ogni volta qualcosa per rendere la lezione divertente: prepara lei personalmente dei cruciverba e svariati giochi tipo una volta ci ha fatto mettere in testa una corona su cui veniva appiccicata un'immagine - che noi non vedevamo - e dovevamo fare agli altri delle domande, ovviamente in giapponese, per indovinare cos'era; oppure un'altra volta ci ha fatto fare una specie di asta, e lì ho capito che i numeri saranno per sempre la mia piaga xD Il 7 Luglio, per Tanabata (la festa delle stelle) abbiamo fatto degli origami da appendere al bambù (beh, per noi era un bambù disegnato) con i nostri desideri.
Insomma, spero capiate quanto io ami questa donna e la passione che mette nel suo lavoro.

Durante il corso di Giapponese (il 14 Luglio) ho festeggiato i sei mesi del blog (qui l'articolo) che è stato un traguardo importantissimo per me che ho l'abitudine ad abbandonare tutto.
E non dimentichiamo la mania di Pokèmon GO! Ah sì, io non ne sono scampata! E perché avrei dovuto? Gioco a Pokèmon da quando la sorella del mio compagno di banco delle medie di ha prestato il primissimo Pokèmon Blu, e non mi sono fatta mancare l'ultimo per 3DS quindi... "Viva i Pokèmon tosti e prorompenti, tutti differenti Gotta Catch 'em All!"


Infine, ho passato in campeggio qualche giorno con il man e devo dire che soprattutto all'ultimo giro le avventure non sono mancate. A cosa mi riferisco? Ve lo dico subito! Siamo stati in campeggio da Domenica a Giovedì mattina: domenica perlopiù abbiamo dormito, mentre lunedì abbiamo boccheggiato al punto che martedì abbiamo deciso di andare al lago. Giornata splendida, temperature di fuoco che rendevano l'acqua polare del lago un balsamo sulla pelle... alle 16, mentre eravamo in acqua, col sole che splendeva, ha cominciato a piovere. Bagnati per bagnati siamo rimasti in acqua finché ha smesso e poi ci siamo messi al sole ad asciugare. Una volta asciutti abbiamo scoperto che avevamo ben quattro Pokèstop nelle vicinanze così abbiamo raccattato le nostre cose e ci siamo incamminati. Il problema? Il problema è che nonostante siano 25 anni che vado lì in montagna ancora non mi è entrato in zucca che il tempo cambia in fretta e così, dopo meno di un chilometro siamo stati investiti da una bomba d'acqua. Ci siamo riparati un pochino sotto la tettoia di un bar, ma poi avevamo necessità di tornare in campeggio perché se il tempo fosse peggiorato anche lì sarebbe stata una tragedia visto che avevamo le finestre aperte. Così, armati di teli da spiaggia in testa ci siamo diretti alla macchina sotto il diluvio universale. Vi dico solo che ad un certo punto quell'asciugamano pesava più di me da quanto era zuppo.

E siccome la fortuna è cieca, ma la sfiga ci vede bene, mercoledì un po' annoiati abbiamo deciso di seguire le indicazioni di papà e siamo andati in macchina in cima ad una montagna per vedere il panorama. Purtroppo, papà non aveva le idee molto chiare quando mi ha spiegato come arrivarci, ma soprattutto si è dimenticato di dirmi la strada alternativa per tornare indietro. Perché è importante? Ci arrivo.
Vedete, io in questo posto panoramico ci ero già stata con papà, ma lui si era fermato con la macchina in un punto e poi abbiamo proseguito a piedi. Questa volta le sue parole testuali sono state: "Se continuate a salire lungo la strada ci arrivate lo stesso". Dove voleva mandarci non si sa, sta di fatto che con le sue parole sulle spalle abbiamo cominciato a scalare questa montagna a suon di cigli indifesi e un'unica strada a doppio senso dotata di una sola corsia. Arrivati su quella che pareva la cima, di fianco ad un allevamento di cavalli, senza che si riuscisse a scorgere manco per finta il panorama, abbiamo deciso di tornare indietro. E qui entra in gioco la mancata spiegazione della strada di ritorno. Ebbene sì, se invece di tornare sui nostri passi, avessimo proseguito lungo la strada oltre l'allevamento di cavalli, saremmo arrivati ad una bellissima e larga strada a due corsie che ci avrebbe fatto scendere da lato opposto della montagna. Noi però non lo sapevamo, e per non saperne né leggere né scrivere, siamo scesi da dove siamo venuti.
E qui la tragedia.
Strada ad una corsia. Noi scendiamo, una macchina sale. Noi ci accostiamo per far passare la macchina e *BOOM* addio pneumatico destro frontale. Esatto, in cima ad una montagna, con un temporale apocalittico in arrivo, eravamo fermi con una gomma tranciata.
E voi direte, che ci vuole a cambiarla? Niente in realtà, se non fosse che al momento di dover smontare la suddetta ruota, ci siamo accorti che lo speciale bussolotto utile allo svitamento dei bulloni dei cerchi era rimasto a casa (a Milano) insieme ai bulloni e alle ruote invernali.
Il caso, il Destino, la Provvidenza... chissà chi, però ha guardato in basso verso noi poveri sfigati e nella sfortuna, ci siamo accostati proprio di fianco a tre uomini che facevano conversazione e uno di loro era un carrozziere che molto gentilmente (ma non proprio economicamente), è andato a prendere il suo carro attrezzi, è tornato su, e ci ha trainati in campeggio, dove dopo un paio d'ore dall'incidente e diverse telefonate, sono arrivati i rinforzi da Milano (mio papà, lo zio e il fratello del man per compagnia) che ci hanno portato il bussolotto mancante per cambiare la ruota.



Ora, a distanza di tre giorni, sto cominciando a preparare le cose per ripartire. Parto il 3, ma non so quando torno... ma non preoccupatevi, non abbandonerò il blog nonostante sia Agosto!

Buone Vacanze!




2 commenti:

  1. Inkkkk ahhh mi avevi già raccontato ma vedere la foto... pazzesco davvero, menomale che è finita bene! ^_^ E vuoi saperla tutta? I pokemon ed io, beh non ci siamo ancora incontrati ahaha xD ahahah ma forse non ti stupisci visto che lo sai quanto io sia tecnologica xD se non scrivessi sul blog penseresti che vivo nell'800 sicuro xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'importante è che non fai parte di quella massa di gente che considera degli imbecilli chi esce per giocare. Se no ti tolgo l'amicizia u.u
      :P

      Elimina