giovedì 3 novembre 2016

Recensione "La grande fuga" di Susan Elizabeth Phillips

Etichette: , , , ,
La settimana è quasi finita readers, come state? Qui tutto normale, si legge, si disegna, si spera che un lavoro piova dal cielo... insomma le solite cose.
Ieri ho finito di leggere "Fangirl" e ragazzi l'ho adorato in un modo che proprio non riesco a spiegare! Ve lo avrei recensito oggi, ma questioni tecniche e tempistiche mi obbligano a rimandarla al 7 o all'8, non vogliatemene ve ne prego. Come si dice: l'attesa del piacere è piacere stesso.
Sì, vabbè, l'importante è che ci crediate voi, mica io xD
Oggi vi porto la recensione di "La grande fuga" di Susan Elizabeth Phillips edito da Leggereditore, che ringrazio tantissimo per la copia digitale omaggio!

recensione review La grande fuga di Susan Elizabeth Phillips

LA GRANDE FUGA
Susan Elizabeth Phillips


Editore: Leggereditore
Prezzo: Rigido 14,90€ Ebook 4,99€
Pagine: ---
Serie: Wynette, Texas #07

Trama: La madre di Lucy Jorik è tra le donne più famose al mondo. Per questo Lucy è abituata a tenere un comportamento che non metta mai in imbarazzo la sua famiglia... Almeno fino al giorno in cui la combina davvero grossa. Invece di dire “sì” all’uomo più perfetto che abbia mai conosciuto, fugge dall’altare e salta in sella a una moto sgangherata guidata da uno sconosciuto dall’aspetto rude che non potrebbe essere più estraneo alla sua esistenza privilegiata. Nella casa di lui, su un’isola dei Grandi Laghi lontana anni luce dagli agi della sua vita precedente, Lucy spera di trovare una nuova direzione e di scoprire i segreti di quell’uomo che non rivela niente di sé ma che, ne è certa, nasconde qualcosa di profondo e doloroso. Quello che sicuramente scoprirà, mentre le calde giornate estive si susseguono fra brezze profumate e tempeste improvvise, sarà una passione che potrebbe cambiare la sua vita per sempre...

Recensione

Se c'è una cosa che non si può negare della Phillips è che abbia le dita magiche. Avanti, quanti autori riescono a conquistarvi dalla prima pagina e a tenervi incollati al libro anche quando vi rendete conto che la storia non vi sta entusiasmando?

Sì, esatto, questo è quello che è successo a me.
Prima di questo libro avevo letto solo un altro titolo della Phillips, il primo volume della serie Chicago Stars, e che dire, me ne ero innamorata. Lo stile della Phillips si era rivelato divertente, fresco, romantico... e il tutto tenendo conto che la prima edizione originale risale al 1994, insomma un libro non proprio contemporaneo.
Così quando ho saputo dell'uscita di questo nuovo titolo non ho saputo resistere, dovevo leggerlo e ritrovare un po' di magia. Purtroppo questa magia non l'ho trovata, se in rari e fugaci momenti.

Il fatto che questo volume sia l'ultimo di una serie non ha in alcun modo influito sul giudizio perché è uno di quei libri che si possono benissimo leggere da soli - ormai gli stand alone in serie sono una regola. La cosa che mi ha decisamente lasciato un po' di amaro in bocca è stata la scelta di mescolare un'altra storyline a quella principale. Io volevo Lucy e Panda, volevo la loro esplorazione reciproca e interiore, invece ho ottenuto un po' di routine e la storia - al sapore di miele - di un'altra coppia che poteva anche non esserci.
Lucy e Panda, le loro personalità, la loro psiche, emergono a poco a poco per esplodere alla fine. C'è proprio un momento in cui mi è parso che l'autrice abbia cambiato marcia per far succedere tutto in un attimo. Colpa, castigo e redenzione tutto in una volta quando per più di trecento pagine ci siamo sorbiti il nulla perché fra Lucy e Panda in realtà non succede niente fino alla fine.

Eppure, come dicevo all'inizio, nonostante questo ingarbugliamento, nonostante i personaggi un po' poveri, il libro mi è piaciuto. Eh sì ragazzi, avete capito bene. Non so quale incantesimo faccia la Phillips ai suoi libri, ma io non riuscivo a staccare gli occhi dalle pagine. Più non succedeva niente, più io macinavo capitoli per avere sempre qualche briciola in più.
Insomma, non consiglierei questo libro a chi si avvicina alla Phillips per la prima volta, perché più che un contemporary romance sembra semplice narrativa, però sicuramente l'autrice è consigliata.

🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹

Allora readers, ditemi un po': non vi aspettavate una recensione così, vero?
Ma che volete farci, anche i migliori hanno dei momenti più bassi.
Io comunque ho tutte le intenzioni di recuperare i volumi precedenti di questa serie - anche se da quello che ho capito non sono stati editi tutti - e quelli che mi mancano della Chicago Stars.
Voi avete già letto questo libro o qualcosa di quest'autrice?


10 commenti:

  1. Mi riprometto sempre di leggere qualcosa di quest'autrice e poi invece faccio spazio ad altro. La trama di questo libro mi ha incuriosita dalla prima volta e la tua recensione mi conferma che è una bella storia, mi dispiace solo che non sia la prima ma almeno si può leggere in tranquillità. Mi sa che la metto in coda alla mia infinita e lunghissima lista.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, di questa serie editi ci sono solo il 6 e il 7, quindi ti consiglio di partire dalla serie Chicago Stars xD

      Elimina
  2. Inkkkk ❤️ ❤️❤️❤️come sai di sicuro leggero' questa autrice perché il tuo è un entusiasmo super contagioso ma, no, non inizierò da questo libro ...poi mi dirai tu da quale sarebbe meglio, intanto ne ho tantissime di letture arretrate e devo proprio muovermi xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio consiglio è "il gioco della seduzione"!

      Elimina
  3. Non ho mai letto libri dell'autrice, però sembra carino.

    RispondiElimina
  4. Ciao Jessi, aspetto trepidante la recensione di Fangirl;)
    Anch'io amo la SEP, mi sono innamorata con Odio quindi amo, al quale ha fatto seguito l'eBook che raccoglie tutta la serie Chicago Stars e Volare fino alle stelle. Ho acquistato gli ultimi eBook che mi mancavano e non vedo l'ora di leggerli, a maggior ragione se dici che questi titoli si leggono bene indipendentemente l'uno dall'altro*-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho recuperato proprio ieri tutta la serie di Chicago Stars, piano piano la leggerò!

      Elimina
  5. ecco io amo la Phillips e il fatto che mescoli più storie per me è un punto di forza. Ho patito invece il fatto che sia il 7° di una serie di cui ho potuto leggere solo il 6°! Ihihih tante teste tante idee. Però sulla sua bravura concordo in pieno!
    PS Cosa aspetti a recuperare gli altri della serie Chicago Stars?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li ho recuperati tutti giusto ieri! Devo solo mettermici e leggerli!

      Elimina