martedì 13 dicembre 2016

Reviews' Week 2 - Giorno2
Recensione: Consolation & Conviction
di Corinne Michaels

Etichette: , , , , ,
Buon pomeriggio inkers! Come state? Qui tutto bene, ancora non ci credo di aver finito le lezioni di teoria, tant'è che mi sono completamente persa via con un template che mi hanno commissionato e stavo quasi per dimenticarmi che oggi dovevo portarvi una recensione!

Ah-Ah! Ma non è una recensione qualunque! No no, perché oggi vi porto una doppia recensione! Praticamente, siccome ho letto i due libri che compongono la serie ho deciso di recensirveli tutti in una volta.
Essendo doppia è inevitabile che io parli nel dettaglio di quello che accade nel primo libro, perciò vi avviso fin da ora che ci saranno SPOILER NON SEGNALATI!

Bene, cominciamo dunque la recensione di "Consolation" e "Conviction" di Corinne Michaels editi da Leggereditore.



CONSOLATION
Corinne Michaels



Editore: Leggereditore
Prezzo: Rigido 14,90€ Ebook 4,99€
Pagine: 253
Serie: Salvation #03, The Consolation Duet #01

Trama: La piccola Aarabelle non era ancora nata quando sua madre Natalie ricevette la tragica notizia della morte di Aaron, suo marito, marine caduto in battaglia. Il destino, che le stava per concedere il dono più bello, le ha strappato la felicità facendola piombare nella disperazione più profonda. L’unico in grado di darle conforto è Liam Dempsey, il migliore amico di suo marito, che le sarà vicino per onorare la promessa che aveva fatto ad Aaron prima che lui partisse per la sua ultima missione. Ma né Liam né Natalie potevano immaginare che da quella vicinanza potesse nascere un rapporto che andasse oltre la semplice amicizia, per diventare qualcosa di sconvolgente a cui neanche loro riescono a dare un nome. E mentre Liam si consuma nel rimorso di poter in qualche modo tradire la fiducia che Aaron ha riposto in lui, Natalie non sa comprendere se quello che prova nasca da qualcosa di profondo o sia solo desiderio di essere consolata da un dolore a cui non riesce a fuggire. È questo il prezzo che deve pagare per essere di nuovo felice?


CONVICTION
Corinne Michaels



Editore: Leggereditore
Prezzo: Rigido 14,90€ Ebook 4,99€
Pagine: 278
Serie: Salvation #04, The Consolation Duet #02

Trama: Dopo aver appreso della morte del marito Aaron, marine caduto in missione, Natalie è passata attraverso il dolore e, con fatica, ha ritrovato la luce grazie all’amore per Liam. Aaron però non è morto, e dopo aver lottato per tornare da sua moglie e dalla figlia che non ha mai conosciuto, ora è lì, davanti agli occhi di Natalie, che si ritrova sospesa tra la gioia e l’angoscia. Sì, perché durante la sua assenza, Natalie ha conosciuto un’altra faccia del marito, ha scoperto le bugie che lui le ha sempre raccontato, i tradimenti che le ha nascosto. E soprattutto insieme a Liam ha sperimentato il vero significato dell’amore. Ma ora Liam è deciso a farsi da parte, a sacrificare i suoi sentimenti in nome di ciò che ritiene più giusto: restituire alla piccola Aarabelle la possibilità di crescere con il suo vero padre e permettere a Natalie di ricostruire la famiglia che era andata distrutta. Con i cuori lacerati, incerti se rinunciare a una parte di sé o seguire ciò che sentono, che futuro sceglieranno Natalie e Liam?


Recensione

Questi libri sono AMORE.
Non c'è altra parola per descrivere quello che ho provato leggendo prima Consolation e subito dopo Conviction, senza quasi rendermi conto di aver chiuso il primo e aperto il secondo.
L'inizio è straziante.
No, non nel senso che è brutto, tutt'altro! Se siete persone dalla lacrima estremamente facile come la sottoscritta, beh preparate vagoni di fazzoletti perché io ho iniziato a piangere dalla prima pagina alla cinquantesima circa.
Vi giuro, ero inconsolabile. Non che le scene fossero particolarmente tristi, ma lo stile della Michaels... vi giuro, se scrive così tutti i suoi libri li comprerò tutti ad occhi chiusi!

Natalie, la protagonista, è un personaggio che ho apprezzato davvero moltissimo. Non sono una fan delle storie circa le mamme single perché di solito questo tipo di storie tendono a far sembrare le proprie protagoniste o delle vittime incomprese o delle supereroine neanche lontanamente credibili. Ma non Consolation. No, questo libro ci presenta Natalie che quasi alla conclusione della gravidanza si ritrova vedova. Improvvisamente si trova spezzata in due: la moglie, che vorrebbe solo piangere all'infinito la perdita del marito, contro la mamma che deve farsi forza e sopravvivere a qualcunque cosa per il bene della sua bambina.
Ed eccolo lì, l'avete notata quella sottilissima fessura tra le due fazioni che si scontrano? Ecco, non perdetela di vista perché è lì che farà breccia Liam. Oddio Liam. Se trovate una lettrice che non sia caduta ai suoi piedi (Chiara non fai testo u.u) presentatemela che voglio chiederle cosa può pretendere di più da uomo!
Mi guarda come se fossi il suo salvatore. Vorrei che riuscisse a capire che è lei che sta salvando me.
Davvero, Liam è dolce, protettivo, testardo, scrupoloso... ed è il migliore amico del marito morto di Natalie. Sì, è un cliché, ma a noi piace così.
Il sentimento che nasce tra i due per un lettore è scontato, ma immedesimandosi nei personaggi ci si rende conto di quanto sia difficile per entrambi. Sempre lì, sul punto di non ritorno sia Natalie che Liam combattono i propri istinti e i propri desideri in favore dell'amore e dell'amicizia che li legava (e lega tuttora) ad Aaron, la cui presenza aleggia tra i due come un fantasma.
«Non ti forzerò mai. Lo so che lui era tutto il tuo mondo. Ho visto con i miei occhi quanto amore c’era tra voi e sarei un bugiardo se dicessi che non mi spaventa. Tu dovresti essere off limits per me, e invece eccoti qui tra le mie braccia. Non so se sono un uomo fortunato o solo un idiota. So solo che quando siamo insieme sembra una cosa giusta. Sembra che siamo dove dobbiamo essere.»

Il primo libro è carico di emozioni e sentimenti profondi, ma non mancano scene esilaranti coi pannolini xD
«Oh, mio dio» sussurro e cerco di placare la mia risata. «Perché ha due pannolini? E cos’è quella, corda?»
Liam si sposta e culla Aara fra le braccia tenendola come un pallone da football. «Chi ha inventato cose così stupide? Quelle linguette si staccano senza motivo, e poi chi lo sa in che direzione può muoversi tutta quella robetta? Così l’ho legato.»
«Con una corda?»
«Ne avevo un pezzo in borsa» sussurra e dà ad Aarabelle un bacio sulla testa. «Funziona.»
Ovviamente non può essere tutto rose e fiori, no? Ovviamente no. E la Michaels fa una di quelle cose che non si dovrebbero mai fare in un libro: ci lascia con un colpo di scena e un finale aperto che boh, non so nemmeno a cosa paragonarlo se non alla faccina » 😱

Per fortuna avevo a portata di mano il secondo libro perché non ho nemmeno aspettato di chiudere la copertina del primo per passare a Conviction!
Il secondo libro, pur mantenendo lo stile del primo, cambia ritmo. Passiamo dalla scoperta dell'amore, dai primi baci al mondo che ci rema contro e a noi che dobbiamo combattere per non perdere ciò a cui teniamo di più al mondo. Il ritorno di Aaron segna profondamente i due protagonisti, ma la cosa che mi è piaciuta di più in assoluto è proprio il fatto che nonostante la sua presenza non sia più solo un fantasma, ma un ostacolo tangibile, Natalie prende in mano le redini della sua vita e non si fa mettere i piedi in testa dal destino.
No, l'amore che provava per Aaron sarà sempre lì e la loro bambina sarà sempre un ricordo vagante, ma lei ora ama Liam e lui... ah quante legnate che gli avrei tirato ad un certo punto! Aaaargh!
Cioè, capiamoci, lui è fantastico perché fa sempre la scelta giusta - dopotutto è Nat che deve decidere - però uffa!
Amare qualcuno significa mettere da parte i propri egoismi e qualche volta rinunciare ai propri desideri per quella persona. È una cosa nobile, nonostante la consapevolezza che distruggerà il tuo mondo, farsi da parte.

Comunque evito di svelarvi altro. Il lieto fine c'è e cavolo LO AMO.

La Michaels ha uno stile unico, scorrevole, dolce, i dialoghi sono divertenti e profondi ed ero talmente assorbita dalla lettura che ho dimenticato di sottolineare le frasi che mi piacevano di più.
Nella storia sono presenti anche molti personaggi secondari che hanno ruoli molto importanti. Tutti sono molto ben definiti e fanno la loro parte egregiamente. Spero davvero che la Leggereditore ci porti anche le loro storie anche se dubito ci possa essere un personaggio come Liam.
La cosa più bella di questi libri è che il sentimento che trasmettono è reale in un modo che non riesco nemmeno a spiegare. Le storie sembrano vere, tangibili. E Liam... vabbè.
Avete mai visto Pearl Harbor? Ecco, vi ho detto tutto.
«Come facciamo, Lee? Potrò sembrarti un idiota, ma io non so come si fa a stare in missione con qualcuno che ti aspetta a casa.»
🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹

Allora lettori che ne dite?
Vi ho convinto a leggerli?
Appena avrò i cartacei tra le mani li riempirò di post-it e vi farò una carrellata di immagini/citazioni così capirete davvero la portata delle parole di quest'autrice!

🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹🔹

Corinne Michaels - Salvation Serie:

The Belonging Duet
01. Beloved (inedito)
02. Beholden (inedito)

The Consolation Duet
03. Consolation
04. Conviction

05. Defenceless (inedito)
+ altri a seguire


8 commenti:

  1. wow Ink io DEVO leggerli questi libri, è arrivato il momento a questo punto! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Continuo a chiedermi cosa aspetti, io sono lì che non vedo l'ora di vederti cadere ai piedi di Liam! Povero Alby xD

      Elimina
  2. Io ho letto la duologia , e ne sono rimasta coinvolta già dalle prime pagine è stato un sacrificio staccarmi dal primo volume per continuare con il secondo come dicevi tu Jessica potrebbe sembrare un cliché trovarsi ad una donna incinta all'improvviso vedova che si innamora del migliore amico del marito ma così non è Natalie è una donna forte chi ha deciso di affrontare ignoto con coraggio essendo stata defraudata dal supporto del marito un uomo con il quale ha condiviso la sua infanzia e la sua maturità Natalie si avvicina sempre più a Liam il migliore amico del marito del quale si innamora e Liam è un uomo che tutte noi vorremmo conoscere la nostra vita, come lui ho conosciuto solo un uomo nelle mie letture Stefano Diamante nella MSA serie della Cilli
    Quindi Jessica condivido appieno la recensione che hai fatto su questa duologia, non può mancare nella biblioteca di ognuno di noi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non vedo l'ora che passi Natale perché DEVO averli cartacei!

      Elimina
  3. Ciao Jessica,
    io ho adorato davvero questi libri come ben sai, ed ero curiosa di leggere la tua recensione. Mi fa molto, molto piacere che siamo sulla stessa lunghezza d'onda.
    Aaron insopportabile e odioso protagonista ma Liam, ah Liam lui si è che uno stupendo personaggio. Ho apprezzato molto anche Nathalie e che dolce la piccoletta.
    Condivido in pieno il tuo pensiero soprattutto quando dici questi libri sono Amore... è proprio così!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Smettiamola di parlare di Liam che sbavo solo al pensiero xD

      Elimina
  4. Alla faccia della doppietta! 5 stelle entrambi e sai già cosa penso, sono meritatissime :3
    Grazie, grazie grazie per averlo consigliato anche a me, l'ho adooooorato xD Poi vabbè, hai sopportato il mio sclero quindi mi comprendi xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eccome se ti comprendo! Sempre a disposizione!

      Elimina